Nihon Restaurant

Nihon Restaurant, il locale di cucina fusion e contemporanea giapponese di Frattamaggiore, compie un anno. Il format è una vera e propria novità per i paesi della provincia di Napoli, dal restyling alla scelta degli ingredienti. Nihon propone un’esperienza ibrida ed esclusiva basata sul connubio tra prodotti nipponici e della cultura occidentale, frutto di intense esperienze da parte dello chef, che gli hanno permesso di acquisire una certa maturità nel campo.

Mi piace molto la parola Fusion. Vuol dire riunire in un tutto uno, vuol dire fondere insieme. Scomporre per ricomporre. Questa è la mia cucina” – afferma lo Chef Alessandro Bitani.

Lo scopo è quindi partire dalle basi della tradizione culinaria giapponese, ricavarne la sua filosofia e rinnovarla. In questo modo si da vita a qualcosa di nuovo, di bello, conferendo ai piatti gusto ed equilibrio. Particolare attenzione viene data all’ordine e alla disciplina per rendere omaggio ad una delle cucine più raffinate, semplici e saporite a livello mondiale, che coinvolge sia la vista che il gusto.

Entrando nel particolare, assolutamente da assaggiare sono gli Omakase, termine giapponese che significa “lascio a voi la scelta” o “mi fido di te”. In sostanza, quando si richiede un Omakase, lo chef preparerà di sua iniziativa e, secondo la sua creatività, varie proposte o un menù degustazione ad hoc per il cliente, in modo tale da presentare l’intero menù.

Una bella novità questa, che non esclude la possibilità di provare, in aggiunta, altre tipiche proposte della cucina giapponese come il filetto di salmone marinato in acqua di pomodoro, cipolla e zenzero accompagnato da salsa lemongrass e maionese giapponese. Oppure, i dolci, risultato perfetto della combinazione Oriente – Campania. Eleganza e raffinatezza. Sapori curati ed equilibrati, ingredienti accostati gli uni agli altri che mantengono il proprio sapore e la propria consistenza: si esaltano a vicenda, rimanendo inalterati.

Oltre alla proposta culinaria, il locale, dispone anche di una selezione di vini bianchi, bollicine, cocktail e distillati da abbinare alla scelta dei piatti. Vere e proprie sfumature di cucina nipponica e occidentale, dunque, che si riscontrano anche nell’ambiente del locale.

Si presenta moderno, fresco e minimal, gestito da uno staff di cucina e di sala molto giovane, under 30, come lo chef Alessandro Bitani e il direttore di sala Peppe Cortese.

The following two tabs change content below.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *