Il Tortellino: storia, leggenda, come si prepara la sfoglia, gli ingredienti del ripieno.

I tortellini: riconoscibili dalla loro forma, il ripieno spazia dalla carne alla verdura. Come molte altre pietanze che si rispettano anche loro hanno una storia antica che possiamo ritrovare nei giorni nostri.

Il periodo in questione è quello medievale. Circa nel 1200 una giovanissima e bella Marchese giunse in una locanda chiamata Corona, a Castelfranco Emilia.  Tutti erano affascinati dalla nobile, in particolare il locandiere. Era talmente infatuato che, quando la accompagnò alla sua stanza cominciò a spiarla di nascosto. Ciò che lo attraeva tanto era il suo ombelico. Giunto giù in cucina era intenzionato a prepararle un piatto degno di lei, ma non aveva alcuna idea in mente. L’immagine dell’ombelico della marchese, però, riempiva i suoi pensieri e da lì gli venne un’idea. Prese la pasta sfoglia e replicò la forma dell’ombelico. Non sapendo però che cosa metterci la riempì di carne. In questo modo nacque il famoso tortellino.

Questa storia si ricollega anche alla dea Venere e al poema “La secchia rapita” dello scrittore Alessandro Tassoni, vissuto tra la seconda metà del 1500 e la prima metà del 1600. La storia è molto simile alla precedente con la differenza che lo scenario che vede una guerra tra Bologna e Modena. In questa versione gli dei greci sono i protagonisti del racconto e prendono parte al conflitto. Dalla parte di Bologna si schierano Apollo e Minerva, mentre Marte, Bacco e Venere si alleano con Modena. Proprio questi tre dei, durante le varie battaglie, trovano un giorno una locanda per riposare. Qui la figura della Marchese viene sostituita da quella di Venere dando così nel racconto un’origine quasi divina ai tortellini.

La preparazione dei tortellini non è difficile e richiede circa 180 minuti per essere completata. Gli ingredienti che non devono mancare sono: uova, farina 00, carne di vitello, prosciutto crudo, parmigiano reggiano DOP, lonza di maiale, mortadella di Bologna, burro, sale, pepe nero e noce moscata. Bisogna ottenere un impasto morbido e liscio mescolando la farina con le uova, facendolo poi riposare per 30 minuti. Vitello, lonza e prosciutto devono essere spezzettati e uniti in un mixer assieme al restante degli ingredienti ottenendo un composto di carne omogeneo. Dopo si prende l’impasto precedente e lo si taglia in quadretti sottili che verranno utilizzati per avvolgere le palline di carne mista. Per creare la forma del tortellino bisogna prendere il quadretto e piegarlo in modo da creare in triangolo. Piegate verso l’alto la base del triangolo, dopo appoggiate la pasta sull’indice e unite le due estremità della base attorno al dito.

The following two tabs change content below.

Alberto Baccaro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *