Ecco le 49 migliori pizzerie d’Italia!

E’ uscita la Guida Pizzerie d’Italia 2017 del Gambero Rosso e, insieme ad essa, tutta una serie di significative novità: la prima è che aumenta il numero di pizzerie con i tre spicchi, il massimo riconoscimento. Precisamente si passa da 41 a 49 locali di eccellenza, segno che questo alimento non ha per nulla ultimato il proprio processo di crescita e maturità nell’ambito della ristorazione generale.
La seconda è che finalmente troviamo ai vertici una donna, Marzia Buzzanca di Percorsi di Gusto de L’Aquila. E infine abbiamo ben due pizzaioli emergenti premiati: Alberto Pagliani di Trento e Francesco (Ciccio) Vitiello di Tuoro (Caserta).
Come al solito è la Campania a fregiarsi della medaglia d’oro, con ben 12 locali a tre spicchi; seguono la Toscana con 8 e il Lazio con 6.

 

Ecco comunque tutti i vincitori:

I TRE SPICCHI per la Pizza Napoletana sono per il Piemonte a Perbacco – La Morra (CN); in Lombardia da Montegrigna By Tric Trac – Legnano (MI) e da Enosteria Lipen – Triuggio (MB); In Toscana da ‘O Scugnizzo – Arezzo, Santarpia – Firenze, Sud – Firenze, Kambusa – Massarosa (LU), Palazzo Pretorio – Tavernelle Val di Pesa (FI); nelle Marche da Mamma Rosa – Ortezzano (FM); in Umbria da Pizzeria Spirito Divino – Montefalco [PG]; in Campania da Pepe In Grani – Caiazzo (CE), I Masanielli – Caserta; 50 Kalò – Napoli; Da Attilio alla Pignasecca – Napoli, La Notizia – Napoli (nelle sedi di via M. da Caravaggio,53 e 94a ), Sorbillo – Napoli, Starita – Napoli, Villa Giovanna – Ottaviano (NA), Era Ora – Palma Campania (NA),  Pizzeria Salvo da Tre Generazioni – San Giorgio a Cremano (NA).

Per la Pizza all’Italiana abbiamo in Piemonte da Libery Pizza & Artigianal Beer – Torino; in Emilia Romagna alla Piccola Piedigrotta – Reggio Emilia; In Lazio da La Gatta Mangiona – Roma; Pro Loco Dol – Roma, Pro Loco Pinciano – Roma, Sforno – Roma, Tonda – Roma; in Abruzzo da La Sorgente – Guardiagrele [CH]; in Sicilia da La Braciera – Palermo e in Sardegna da Framento – Cagliari.

Per la Pizza a degustazione invece c’è Piemonte Gusto Madre – Alba (CN), Gusto Divino – Saluzzo (CN), Terra, Grani, Esplorazioni – San Mauro Torinese (TO); in Lombardia Sirani – Bagnolo Mella [BS] e Dry Cocktails & Pizza – Milano; in Veneto Ottocento Simply Food – Bassano del Grappa (VI), I Tigli – San Bonifacio (VR), Saporè Pizza e Cucina – San Martino Buon Albergo (VR); in Friuli Venezia Giulia Mediterraneo – Brugnera (PN); in Emilia Romagna ‘O Fiore Mio – Faenza (RA); nelle Marche Urbino dei Laghi – Urbino; in Toscana La Divina Pizza – Firenze, Lo Spela – Greve in Chianti (FI), Apogeo Giovannini – Pietrasanta (LU); in Umbria La Posta – Avigliano Umbro (TR); in Abruzzo Percorsi di Gusto – L’Aquila; in Lazio In Fucina – Roma; in Campania Guglielmo Vuolo a Eccellenze Campane – Napoli

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.