Agriturismo Fattoria Rosabella di Montella : degustazioni al Bioparco.

Il comune di Montella, inserito nella splendida cornice delle colline dell’Alta Valle del Fiume Calore, a circa 650 metri sul livello del mare, ospita l’Agriturismo Fattoria Rosabella.

Nata  nel 2009 dal sogno di alcuni giovani Irpini decisi a valorizzare le ricchezze gastronomiche, ambientali e artigianali della propria terra, Fattoria Rosabella si propone come una realtà casearia con un nuovo modo di vivere la natura e di gustare i prodotti tipici del territorio.

Oltre alla produzione di latticini e formaggi di alta qualità, lavorati esclusivamente con

il latte delle loro mucche, la Fattoria è concepita all’ interno del Bioparco Rosabella, dieci ettari di natura incontaminata in cui è possibile trascorrere giornate a stretto contatto con la ruralità dell’ambiente circostante.

Il Bioparco Rosabella, acquisito dall’omonima Azienda Agricola, si concede al turismo ecologico volto al rilancio dell’Irpinia e di coloro che credono nello sviluppo sostenibile delle proprie attività locali.

In posti come questo le antiche tradizioni agricole e pastorali sono ben radicate e costituiscono la ricchezza del territorio. Famoso è, ad esempio,  il tartufo nero, nonchè la Castagna di Montella, cui è riconosciuto il marchio IGP.

La filosofia della Fattoria si rifà ad una citazione di Ludwig Feuerbach: “L’uomo è ciò che mangia” e per tale ragione tra i prodotti di Fattoria Rosabella troviamo pasta fatta a mano con farine derivate da lavorazioni locali con sugo nel “tiano”, caciocavallo podolico impiccato, “asado irpino” , patate sotto la cenere (reminiscenze contadine con occhio alla tradizione germanica), vino biologico (aglianico naturalmente).

Oltre ai prodotti, originali sono le cosiddette “Giornate in Fattoria”, organizzate con passione e professionalità, che invitano gli ospiti a sperimentare percorsi studiati per qualsiasi esigenza. Tra le attività proposte troviamo il laboratorio di pasta fatta a mano, la possibilità di partecipare alla produzione dei formaggio, la visita all’allevamento, percorsi relax lungo la riva del fiume Calore Irpino, approfondimenti sulla castagna IGP di Montella dalla raccolta alla lavorazione, degustazione guidate di prodotti tipici all’interno delle aree attrezzate, escursioni alle cascate e alle sorgenti,la fattoria didattica per i più piccoli,e la possibilità pranzare con le specialità gastronomiche preparate dallo staff.

Le degustazioni proposte riguardano:

  • Confetture. A cura di Slow Food Condotta Avellino: Confetture dell’Azienda “Il poggio del picchio” di Aiello del Sabato al basilico e noci e melenzane e pistacchi di Bronte abbinate, rispettivamente, a latticino e formaggi più stagionati (pecorino e caciocavallo)
  • Formaggi. A cura dell’Onaf (www.onaf.it), guidata dalla Vice Presidente e Delegata Provinciale Maria Sarnataro: Caciocavallo stagionato 1 mese, pecorino stagionato 3 mesi e caciocavallo stagionato 24 mesi
  • Vini. A cura dell’Onav (www.onav.it), guidata dal Delegato Provinciale Sabino Spina: Cantina del Barone (Cesinali) Fiano di Avellino DOCG 2011, Fiano di Avellino DOCG 2011 particella 928; Il Canceliere (Montemarano): Gioviano Irpinia Aglianico DOC 2008, Nero Né Taurasi DOCG 2008

 

 

 

 

 

 

 

The following two tabs change content below.

Renato Rocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.