Articoli

 

“ IL MIO SAN MARZANO ” 

Lunedì 21 OTTOBRE alle ore 18.00 presso lo stabilimento Solania in via Provinciale Nocera-Sarno (Località Fosso Imperatore) di Nocera Inferiore (SA) al via la terza edizione dell’evento “Il Mio San Marzano”, organizzato da Renato Rocco, direttore de LaBuonaTavola Magazine e promosso dall’azienda Solania srl, leader nel settore della trasformazione del pomodoro San Marzano in collaborazione con Perrella, distributore esclusivo di Solania in Campania e Molise.   

San Marzano

Dalle 18.00 alle 19.00 sarà possibile visitare lo stabilimento Solania ed assistere ai processi di lavorazione e trasformazione del pomodoro. A seguire la grande festa con ospiti d’eccezione: Gianfranco Vissani, noto volto televisivo in programmi di cucina, nonché chef pluristellato dell’omonimo ristorante di Terni e Luciano Pignataro, giornalista enogastronomico de Il Mattino e del LucianoPignataroWineBlog 

San Marzano

La serata sarà presentata dalla dirompente Francesca Faratro, giornalista enogastronomica del LucianoPignataroWineBlog e da Renato Rocco e prenderanno parte all’evento chef, pizzaioli e maitre patissier che presenteranno in esclusiva le loro ricette con il pomodoro San Marzano Dop disponendo di cinque forni e di altrettante postazioni cucina. Guest star canora della serata Anna Capasso che allieterà la serata con musica classica napoletana e moderna.  

Grande novità di questa terza edizione, la presentazione di un museo dedicato interamente alle etichette del pomodoro San Marzano di cui si potrà seguire l’evoluzione grafica nel corso dei secoli. Inoltre, verrà presentato l’accordo con “Authentico”, un eco-sistema digitale che attraverso una app e un sito internet supporta gli utenti nella scelta di acquisto, consentendogli di identificare i veri prodotti italiani autentici, fondato dall’imprenditore Pino Coletti. Una dimostrazione di come l’azienda Solania sia sempre più attenta ad informare ed educare il consumatore finale e per garantirgli un’informazione trasparente di qualità che possa anche tutelare la salute di chi ama i prodotti italiani.  

IL PROGETTO “ IL MIO SAN MARZANO ” 

Grazie al progetto “Il Mio San Marzano” pizzaioli, ristoratori e chef potranno scegliere la particella di terreno per poter controllare tutte le fasi di crescita del proprio pomodoro e personalizzare l’etichetta della confezione con il logo del locale, la loro immagine o altro segno identificativo. L’etichetta conterrà altresì il QR code con i dati di produzione. 

 

Ufficio Stampa

La Buona Tavola

san marzano

 

Molto spesso per consuetudine si è soliti definire “ San Marzano ” qualsiasi pomodoro pelato di forma allungata in scatola reperibile sugli scaffali dei supermercati in giro per il mondo. Tuttavia, l’unico vero pomodoro San Marzano è il “sarnese-nocerino”, cioè quello coltivato, prodotto, conservato e inscatolato nell’Agro Sarnese- Nocerino, che ha ottenuto il riconoscimento DOP dall’Unione Europea circa venti anni fa. Il presidente del Consorzio di Tutela del pomodoro San Marzano DOP, Fabio Grimaldi, adduce questo riconoscimento a una serie di fattori quali il metodo di coltivazione, cioè a filari su canne, i terreni fertili della zona, la presenza dell’intera filiera in un’area circoscritta che è appunto quella dell’Agro Sarnese-Nocerino. 

Quello del Consorzio è un lavoro certosino che comporta anche un lungo controllo perché un pomodoro possa definirsi DOP. Infatti, l’organismo di controllo, attraverso piani ben definiti, certifica i lotti di produzione del San Marzano DOP e chiaramente verifica che il disciplinare sia adeguatamente rispettato.

A seguito dei cambi repentini di stili di vita e delle abitudini di consumo dei prodotti alimentari, lo stesso disciplinare è in questo momento oggetto di forte revisione al fine di aggiornarlo ai tempi che corrono.  <<In cucina c’è sempre meno tempo>> sottolinea Fabio Grimaldi << per cui l’interesse dei consumatori è sempre più rivolto verso prodotti a più alto contenuto di servizio quindi verso quelli più facilmente utilizzabili. Ed è per questo che come consorzio stiamo pensando di rinnovare il disciplinare e prevedere anche dei prodotti non interi, cioè delle conserve di pomodori che possano essere di pronto utilizzo>>. 

Il consumatore odierno sente dunque l’esigenza di comprare un prodotto genuino e controllato, com’è sempre più attento alla certificazione di ciò che mangia. Il pomodoro San Marzano, che per sapore è unico, grazie all’implementazione di una nuova strategia operativa ha tutte le carte in regola per poter essere propinato già preparato, sminuzzato e pronto all’uso. Una innovazione importantissima che sembra essere il punto di partenza per raggiungere la richiesta continua del mercato.  

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=tdtqerw9vIw

 

Marika Manna