Baccalà in estate: perché no! Ecco 5 ricette per gustarlo al meglio

Molti di noi sono abituati a mangiare il baccalà soprattutto nelle feste natalizie, come vuole la tradizione, ma perché non gustarlo in qualsiasi stagione? L’estate si avvicina e con essa la voglia di piatti freschi, ma ugualmente gustosi. Perché non deliziarci di questa gustosa pietanza anche quando il sole caldo domina la nostra tavola? Magari in versione finger food per arricchire saporiti buffet di mare e per stupire i commensali. Insomma, se amiamo così tanto il suo sapore perché rinunciare al baccalà in estate? Da altro canto fa anche bene alla nostra salute, perché fonte di proteine ma anche di fosforo, lisina, Omega-3, Omega-6, Omega-9 e vitamina A, ma è povero di grassi. Perfetto per chi desidera mantenere uno stile di vita sano e un’alimentazione genuina. Ecco 5 ricette per gustarvi il baccalà in estate.

Baccalà all’insalata

Ingredienti: baccalà, olive verdi, olive nere, olio, limone, prezzemolo
Procedimento: lessare il baccalà in acqua bollente per 12 minuti e far raffreddare. Impiattare aggiungendo le olive bianche e nere e condire con un filo d’olio, limone e prezzemolo.

baccalà in estate

Crocché di baccalà

Ingredienti: baccalà, patate, provola affumicata, friarielli, Parmigiano Reggiano, uova, olio, pepe, sale, aglio, pangrattato
Procedimento: lessare le patate, sbucciarle e schiacciarle con uno schiacciapatate. Dopo aver cucinato il baccalà, sminuzzarlo a mano aggiungendo le patate. Dopo aver preparato i friarielli, tagliarli finemente ed aggiungerli al composto già preparato in precedenza insieme a sale, pepe, uova, provola a cubetti e parmigiano. Creare un composto omogeneo. Formate le crocchette ed impanatele. Friggetele in abbondante olio di semi. Asciugate olio in eccesso. I vostri crocché sono pronti per essere gustati.

baccalà in estate

Spaghetti vongole e baccalà

Quanto amiamo i frutti di mare e i primi piatti freschi in estate?

Ingredienti: baccalà, vongole veraci, spaghetti, pomodorini datterini, aglio, peperoncino, vino bianco
Procedimento: in una padella far rosolare aglio, olio, peperoncino e baccalà tagliato a pezzetti ed aggiungere i pomodorini tagliati a filetti. In un’altra padella far soffriggere olio, aglio, vongole sfumando con il vino bianco. Nel frattempo cuocere gli spaghetti. Unire il sugo delle vongole e quello del baccalà con gli spaghetti.

Baccalà in estate

Baccalà alla griglia con limone

Ingredienti: baccalà, rosmarino, limoni, olio Evo, prezzemolo

Procedimento: Per il pinzimonio emulsionare il succo di 2 limoni con 8 cucchiai di olio Evo ed aggiungere un po’ di prezzemolo tritato. Spennellare i pezzi di baccalà con Olio Evo e cospargerli di rosmarino. Scaldare una griglia e cuocere il baccalà 6 minuti per lato ricoprendolo di carta stagnola. A fine cottura, cospargere il baccalà con il pinzimonio di limone.

baccalà in estate

Involtino di zucchine ripieno di mousse di baccalà

Ingredienti per la mousse: baccalà, patate, latte, olio Evo, aglio, sale e pepe q.b., aglio

Ingredienti per gli involtini: zucchine grandi, sale, granella di pistacchio

Procedimento: sciacquare le zucchine, rimuovere le estremità e tagliare a fette sottili. Grigliarle per 3 minuti per lato. Tagliare a pezzi il baccalà e cuocerlo in una pentola con il latte, aglio e pepe. Mentre il baccalà cuoce, lessare le patate in acqua salata, spellarle e schiacciarle con uno schiacciapatate. Una volta cotto, scolate il baccalà. Adagiare su in tagliare le zucchine raffreddate e con l’aiuto di un cucchiaio spalmare la mousse di baccalà ed avvolgere gli involtini. Ricoprire gli involtini con granella di pistacchio.

baccalà

Credits photo: Antonio Peluso 50 Sfumature di Baccalà

Per queste ricette abbiamo utilizzato il baccalà Unifrigo.

Se ti sono piaciute le nostre ricette, scoprine altre nella sezione del nostro Magazine dedicata alle ricette.

The following two tabs change content below.

Marianna Somma

Foodblogger & copywriter, testarda e lunatica. Partenopea d'origine, ma cosmopolita nella vita. Innamorata della pizza in tutte le sue forme.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *