pomodoro a pera abruzzese

Alla vigilia della bella stagione, iniziamo a sentire quella voglia di cibi che ci ricordano le atmosfere estive. Tra questi c’è il pomodoro a pera abruzzese, immancabile su molte tavolate. 

Il nome di questa varietà di pomodoro arriva proprio dietro la sua forma che ricorda il frutto. Il pomodoro a pera abruzzese è un prodotto tipico legato alla Regione italiana grazie alla sua tradizione centenaria. Per moltissimi ha un valore inestimabile, capace di dare un’identità territoriale ben definita. Le sue ottime proprietà nutrienti, la resa in cucina e, soprattutto, l’accurata coltivazione lo rendono un prodotto indispensabile. Conosciamolo meglio. 

pomodoro a pera abruzzese

La storia del pomodoro a pera abruzzese 

L’epopea dell’alimento è secolare. Infatti, il pomodoro a pare abruzzese ha sostenuto l’economia della Regione per centinaia di anni. Tuttavia, con l’industrializzazione ed il commercio, questa varietà stava subendo un declino proprio a causa dell’arrivo di altre tipologie di pomodori. Ma alcune prelibatezza sono dure a morire e, negli ultimi quindici anni, la coltivazione del pomodoro a pera abruzzese è ripartita a spron battuta, riconquistandosi il posto che si merita: il centro delle tavole. Questo ritorno in scena è dovuto al progetto di recupero della Regione Abruzzo e alla meticolosa ricerca che ne è uscita fuori, risollevando la sua reputazione a livello locale e nazionale. Nel 2013, il “Pera d’Abruzzo”, grazie a questo ambizioso progetto regionale ha ottenuto l’iscrizione al registro nazionale delle nuove varietà del pomodoro del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Una grande soddisfazione.

pomodoro a pera abruzzese

Le principali caratteristiche 

Non pensate che il pomodoro  a pera abbia le stesse caratteristiche di un qualsiasi pomodoro industriale. Infatti, questa varietà si distingue dalle altre per le sue grandi dimensioni. Il suo peso medio è di 300 grammi, ma può arrivare a toccare addirittura i 500 gr. La sua polpa è carnosa, il coloro è rosso brillante mentre la buccia è sottile, tanto da non sentirla nemmeno. Ma il vero pezzo forte del pomodoro è il suo sapore: dolce e delicato, che non ha nulla a che fare con l’aspro che possiamo ritrovare in altre varietà. Inoltre è un ottimo alleato per la nostra linea. E si, è un alimento indispensabile nella nostra dieta in quanto contiene ottimi nutrienti e proprietà organolettiche. È ricco di vitamine e sali minerali che donano enormi benefici al nostro organismo come la funzione antiossidante.

Tutte queste caratteristiche lo rendono un prezioso agente collaborativo nella nostra cucina. Il fatto che sia quasi del tutto privo di semi, lo rende speciale all’interno di insalate. Ma è buonissimo anche come semplice contorno da accompagnare ad una carne rossa. Ma, il mio consiglio è quello di provarlo con la mozzarella fresca. Infatti, la sua polpa carnosa lo rende perfetto per il piatto estivo per eccellenza: la caprese. 

The following two tabs change content below.

Isabella Insolia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *