milano wine week

Dal 3 all’11 ottobre al via la terza edizione della Milano Wine Week con cui ripartirà ufficialmente la rosa degli eventi milanesi dopo la pausa imposta dalla pandemia.

Milano riparte, torna ad essere palcoscenico nazionale ed internazionale di eventi fashion e gourmet. Riparte e lo fa dalla Milano Wine Week, la settimana dedicata alla promozione e al rilancio del settore vitivinicolo.

Nove giorni, dal 3 all’11 ottobre, durante cui un programma ricco di eventi si snoderà tra Milano e altre città di 7 paesi importanti per l’export del vino. Operatori del settore, buyers e pubblico saranno a contatto, rispettando tutte le normative vigenti, con le aziende vitivinicole.

Una Milano Wine Week inedita, trasformata e potenziata che cavalca l’onda dell’epoca digital con il chiaro obiettivo di offrire uno strumento potente che possa connettere tutti gli attori della filiera, da monte a valle. Nasce quindi la prima Digital Wine Fair, la piattaforma digitale che permette l’incontro tra cantine, aziende, buyers di tutto il mondo offrendo un momento di dialogo, promozione e networking. Masterclass, Walk-Around tasting, ShowCooking e Wine Pairing, Forum e meeting B2B: questo e molto altro animerà il primo evento internazionale del 2020 interamente dedicato al mondo del vino.

Una manifestazione che partirà dal cuore di Milano, i luoghi della ristorazione, che permetterà al pubblico vivere un’esperienza sensoriale a 360°.

Dunque, il mondo del vino non può ripartire se non ha al suo fianco quello della ristorazione e viceversa. Produttori vinicoli e grandi protagonisti della cucina saranno in scena insieme per risollevare le sorti dei rispettivi settori. Tra i protagonisti dell’evento, ci saranno anche chef del calibro di Cedroni, Oldani, Negrini, Berton e Roncoroni.  Nonostante il futuro riservi delle incognite, gli chef lanciano segnali d’ottimismo. La Milano Wine Week è occasione feconda ed imperdibile per degustare i vini nel loro momento di maturità e, per gli chef, di abbinare cibi che possano accordarsi armoniosamente con essi.

Più che di ripartenza potremmo parlare di una nuova partenza, soprattutto per il settore food e beverage che più di tutti ha risentito degli eventi drammatici che abbiamo vissuto. Una nuova ripartenza è possibile: le aziende, le realtà enogastronomiche, sapranno venirne fuori rinnovate nello spirito. È bene che la macchina degli eventi riparta ed è bene che lo faccia Milano con manifestazioni del genere: puntando al cuore (e alla pancia) degli italiani.

The following two tabs change content below.

Marika Manna

Vivo persa nei libri. Amo le parole. Perché hanno "un effetto magico. Nel senso che hanno la capacità di forgiare il pensiero degli uomini. Di condizionare i loro sentimenti. Di dirigere la loro volontà e le loro azioni". Amo anche i punti. Molto. Segnano la fine ma l'inizio di una nuova storia.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *