Presentata a Napoli la nuova linea editoriale di i-Talicom

Il nuovo corso di i-Talicom è stato presentato ieri dall’ad Guido Cristofaro e dal direttore responsabile, Paolo Picone. «E’ stato lo stop imposto dalla pandemia – ha spiegato Cristofaro – che ci ha portati ad una seria riflessione sul futuro di i-Talicom.

Anche perché ora più che mai nel mondo c’è fame di Made in Italy ed ancora di più di ciò che esprime soprattutto la Campania ed il Mezzogiorno nei vari settori del food, moda, tecnologia e tutto ciò che attiene alla creatività del Belpaese». All’evento di i-Talicom era presente non a caso un nutrito gruppo di responsabili di uffici stampa legato proprio al made in Italy.

«Abbiamo pensato in questo nuovo corso – ha sottolineato Paolo Picone, direttore responsabile di i-Talicom – di metterci a disposizione totale delle esigenze degli uffici stampa, fornendo loro gratuitamente la possibilità di inserire nell’apposito spazio, loro dedicato dalla nostra testata, i comunicati stampa, con video e immagini». «E’ una forma di collaborazione importante per noi – ha aggiunto Picone – poiché loro sono i primi a divulgare le novità nei vari settori del Made in Italy e quindi che possono contribuire ad informare i nostri lettori su quanto si muove in questo ambito».

Da novembre i-Talicom lancerà il nuovo Tg sul Made in Italy, un format televisivo di 15 minuti circa, che verrà trasmesso settimanalmente sia in digitale terrestre e in vari circuiti nazionali, tra cui Super Six, ed anche sulla tv satellitare, nonché attraverso le app della Smart Tv ed il proprio canale Youtube, dove saranno disponibili tutte le puntate man mano che andranno in onda. Lo stesso sarà trasmesso nel corso della settimana anche sulla web radio di i-Talicom.

«Siamo partiti a fine settembre – ha concluso il direttore responsabile di i-Talicom , Paolo Picone – e già soltanto sul nostro portale le visite sono quadruplicate, è una piccola prima indicazione che abbiamo imboccato la strada giusta. Anche i risultati sulle nostre pagine social ne sono una ulteriore conferma».

The following two tabs change content below.

Redazione La Buona Tavola

Ultimi post di Redazione La Buona Tavola (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *