Oggi vi presentiamo una ricettiva super: ravioli ripieni di stracciata e granella di pistacchio conditi con guanciale e crema di zucchina.

I ravioli richiamano indubbiamente alla mia infanzia ed adolescenza, a quei ravioli spettacolari che preparava nonna ripieni di ricotta, uova e

mozzarella e conditi con un buonissimo sugo di pomodoro.

I classici ravioli che ho sempre amato e preparato.

Mi piace però anche variare e sperimentare e quindi, aprendo il frigo, ho visto cosa c’era ed è venuto fuori questo piatto davvero buonissimo!

Ingredienti per circa 25 ravioli: 300 gr di farina 00, 3 uova, sale quanto basta, 500 gr di stracciata di bufala, granella di pistacchio quanto basta, un po’ di olio evo,

80 gr di guanciale a cubetti, una zucchina, 20 gr di formaggio grattugiato, un pizzico di pepe.

Preparazione: disporre la farina a fontana ed aggiungere le uova, un po’ di sale ed impastare tutto fino ad ottenere un panetto.

Lasciarlo riposare mezz’ora. Nel frattempo preparare il condimento.

In una padella con un po’ di olio evo, far andare il guanciale per 1 minuto a fiamma alta, toglierlo dalla padella e tenere da parte.

Nella stessa padella aggiungere la zucchina tagliata a rondelle sottili e far andare a fiamma vivace per 5 minuti.

Dopodiché aggiungere un po’ di acqua calda ed abbassare la fiamma facendo cuocere fino a far ammorbidire la zucchina.

Passarla quindi al mixer per ottenere una crema, regolare di sale, pepe e formaggio ed aggiungere quindi anche il guanciale tenuto da parte.

A questo punto stendere l’impasto, fare tanti mucchietti con un po’ di stracciata e una spolverata di granella di pistacchio, formare quindi i ravioli e tagliarli con l’apposito taglia pasta.

Quando sarà necessario impastare e tirare di nuovo la sfoglia per formare così altri ravioli fino ad esaurimento della pasta.

Cuocerli quindi in abbondante acqua salata in ebollizione, scolarli ed amalgamarli in padella con il composto, facendo attenzione a girarli piano per evitare che si rompano.

Per altre ricette clicca qui.

The following two tabs change content below.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *