TUTTOPIZZA, DAL 22 AL 24 MAGGIO TORNA A NAPOLI LA FIERA INTERNAZIONALE DELLA PIZZA

Si terrà dal 22 al 24 maggio a Napoli, la sesta edizione di TuttoPizza, la più importante fiera internazionale del settore dedicata agli scambi commerciali e a sviluppare incontri tra domanda e offerta.

Ideato da Sergio Miccù, presidente dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani e da Raffaele Biglietto di TicketLab e organizzato dalla Squisito Eventi, il B2B che si articolerà su tre padiglioni della Mostra d’Oltremare, vanta numeri importanti che lo pongono come expó di riferimento al livello internazionale: 15mila metri quadri di esposizione, 120 brand presenti e una media di 28mila visitatori.

Quest’anno grande rilevanza sarà data proprio ai buyer esteri che hanno già calendarizzato le proprie visite al salone espositivo, ai produttori delle materie prime indispensabili per la creazione della pizza presenti in fiera e agli imprenditori del mondo Horeca, quindi titolari di alberghi, ristoranti, catering.

La fiera, che ha il patrocinio di Comune di Napoli, Regione Campania e CNA, si propone di valorizzare la filiera agroalimentare e di tutte le produzioni legate al mondo pizza (farina, pomodori, latticini, olio, materie prime e ingredienti ma anche forni, attrezzature, arredamento) e, in senso più vasto, i prodotti made in Italy che ruotano intorno ad un settore trainante dell’economia italiana.

TuttoPizza è divenuta punto di riferimento per le innovazioni del settore e fornisce una visuale completa delle novità del mercato. Il salone rappresenta anche un punto di incontro per gli operatori del comparto per lo scambio di idee e l’individuazione di nuovi trend.

“La fiera ha dimostrato, in questi anni, che esiste una filiera della pizza. Una economia intera che si sviluppa proprio grazie a questo prodotto da forno. Un settore che dunque meritava di essere ben identificato rispetto a quello più vasto della ristorazione. TuttoPizza è l’unico expó di tipo commerciale interamente riservato al business della pizza: una fiera di respiro internazionale che permette alle aziende italiane di sviluppare l’export e alle aziende straniere di penetrare nel mercato italiano”, afferma con orgoglio Raffaele Biglietto.

“Napoli è la città dove la pizza e l’arte del pizzaiuolo trovano la massima espressione e rappresenta dunque il luogo ideale anche per chi viene dall’estero o da altre regioni d’Italia per incontrare, aggiornare e condividere le proprie conoscenze con i maestri storici e i pizzaiuoli emergenti”, dice il presidente dell’APN Sergio Miccù.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *