Nel quartiere Barra di Napoli la pizzeria trattoria Gianmarco Castello è un apprezzato punto di riferimento per gli estimatori della tradizionale pizza napoletana. Il locale di via Volpicelli prende il nome dal suo fondatore, pizzaiolo di lunga data. Negli anni Novanta, quando era giovanissimo, Gianmarco Castello ha iniziato a viaggiare per lavoro, mosso dalla passione per l’arte bianca.

Una vocazione che egli scopre di avere all’età di 12 anni. “Sono rimasto affascinato dalle gesta del pizzaiolo quando ero un ragazzino, durante l’inaugurazione di una pizzeria del Vomero. Da quell’occasione è scattata in me la curiosità di provare a creare una pizza con le mie mani” ha spiegato il pizzaiolo imprenditore.

Per diverso tempo Giammarco Castello è stato identificato come “il pizzaiolo di Luna Rossa“, pseudonimo che gli deriva dalla pizzeria take away che ha fondato nel 2005 a San Giovanni Teduccio. Il 2014 è l’anno di una nuova era per l’imprenditore della pizza, che lascia esperienza della pizzeria d’asporto per sposare un concetto di accoglienza per l’ospite.

La tradizione di Via dei Tribunali approda nel quartiere Barra

“La Pizzeria Trattoria Gianmarco Castello offre un’esperienza attorno al prodotto pizza – spiega il pizzaiolo imprenditore – l’attuale punto vendita si distingue per la bontà delle materie prime, per il gusto di una pizza di concezione tradizionale e per la cordialità dei collaboratori di sala che svolgono un servizio sempre impeccabile”.

Il locale di via Volpicelli predilige un concetto tradizionale per la pizza. La celebre pietanza partenopea viene proposta nel classico stile a “ruota di carro”, detto anche di Via dei Tribunali, la strada delle storiche pizzerie di Napoli. Anche l’offerta della ristorazione rispetta i codici storici della gastronomia partenopea, con piatti che si possono definire dei senza tempo del gusto. La pasta patate e provola come anche la pasta e fagioli alla napoletana, sono l’essenza di una cucina tipica portata avanti dalla famiglia Castello.

La margherita con la Mozzarella di Bufala è pura goduria per il palato. “L’ usanza di schiacciare a mano i pomodori in scatola ci permette di non disperdere l’amaro dai semini, in questo modo otteniamo una salsa di pomodoro dal gusto equilibrato” spiega Gianmarco Castello. Non mancano le nuove proposte come la pizza con la crema di carciofi, mozzarella di Bufala, scaglie di parmigiano e pepe. La quintessenza del gusto viene raggiunta con la Pizza a Stella: cinque punte che racchiudono ognuna un ripieno diverso dall’altra. La stagione calda viene accolta con una pizza speciale: il disco di pasta viene farcito con tutti gli ingredienti freschi per insalata. È in cantiere il progetto di aprire, sotto il nome di Gianmarco Castello, una nuova pizzeria dall’anima gourmet, una realtà che promette di svilupparsi sulla massima ricerca delle materie prime, come la farina, vero sinonimo di qualità della pizza.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *