A Cimitile, a pochi passi dal centro storico, a ridosso del celebre complesso delle Basiliche Paleocristiane, lungo l’arteria principale del paese, al civico 5, Giuseppe Cece, giovane pizzaiolo campano, esce allo scoperto con coraggio e un’ambizione davvero ammirevole. Dopo aver fatto tesoro di tutti i segreti per preparare un buon impasto ma, soprattutto, dopo aver appreso le migliori tecniche e il metodo per realizzare un’ottima pizza, Giuseppe Cece decide di aprire le porte della sua pizzeria e promuovere, così, il suo personale modo di intendere l’arte bianca. Dall’incontro con una materia prima di elevata qualità, la farina “Anima di Grano” proveniente dal Molino Piantoni, nasce la pizzeria di Giuseppe Cece e anche la sua pizza speciale; entrambe portano lo stesso nome che, non a caso, è anche quello del prodotto che ha rappresentato la prima fonte di ispirazione per un nuovo progetto di vita.

La proposta culinaria di Giuseppe Cece spazia tra gustose pizze tradizionali, quelle classiche napoletane, e pizze gourmet dal sapore ricercato grazie ad un accostamento di ingredienti originale e non scontato.

La bontà della pizza firmata da Giuseppe Cece deriva innanzitutto da una farina tipo 0 con germe vitale di grano tenero, che dona all’impasto elasticità al momento della stesura e fragranza subito dopo la cottura nel forno. Il tempo di lievitazione è medio- lungo, compreso tra le 24 e le 48 ore circa; il topping è davvero perfetto. Il cornicione è ben alveolato, leggerissimo, sfogliato e soprattutto digeribile. Ad ogni morso si sente tutto lo spessore dell’impasto, sottile e delicato, ma cotto al punto giusto e in modo assolutamente uniforme grazie all’innovazione sostenibile ed ecocompatibile di un forno a metano, altamente professionale.

Anima di grano è la prima delle pizze speciali. Fiordilatte di Agerola, fresco e autentico, il capocollo di Martina Franca, la cui sapidità si combina perfettamente con la dolcezza del pomodoro secco di pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.O.P., fondendosi con il sapore burroso e scioglievole del provolone del Monaco D.O.P. Non può mancare il tocco finale, il tarallo napoletano letteralmente sbriciolato e scomposto nei suoi ingredienti principali, valorizzati da un filo di olio extra vergine di oliva estratto a freddo e dal profumo inimitabile delle foglie di basilico aggiunte a crudo.

La Scarpariello rievoca tutti i sapori della tradizione e della cultura culinaria made in Naples. Uno strato di salsa di pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.O.P. viene steso sul disco di pasta; olive nere caiazzane “presidio slow food”, capperi, pecorino tagliato a listarelle, basilico e olio evo condiscono in modo eccellente questa pizza dal gusto decisamente equilibrato.
Prodotti locali, stagionali e di origine italiana sono gli ingredienti su cui ogni giorno ricade la scelta di Giuseppe Cece, quelli che seleziona scrupolosamente per difendere la territorialità e sostenere la tipicità di una qualità nostrana senza eguali.

The following two tabs change content below.

Felicia Mercogliano

Quando scrivo sono consapevole del gesto che sto per compiere ma non delle parole che userò. La mente si apre, i pensieri volano via, le parole arrivano a destinazione in un modo così naturale, il che mi sorprende ogni volta. Amo scrivere su carta, usare la penna, una matita, i colori. Sulla mia scrivania c’è sempre almeno un libro, la sua presenza mi sprona a fare di più e ogni volta meglio. Il contatto materiale per me è liberatorio, questo mi emoziona.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *