pistacchio

Storia, curiosità, frutto: tutto quello che c’è da sapere sul pistacchio.

Il suo sapore particolare ha conquistato il mondo tanto da ritrovarlo in ogni dove: nel gelato, nelle torte, nelle creme e perfino nei torroni. Di cosa parliamo? Ma del pistacchio, ovviamente: il green taste più amato di sempre.

Storia del pistacchio

I pistacchi hanno origini antichissime: le prime testimonianze di questa piante e dei suoi relativi frutti risalgono addirittura alla preistoria, quando venivano utilizzati dalle popolazioni che abitavano l’antica Persia.

Il pistacchio di Bronte

Furono gli Arabi a diffondere la coltura del Pistacchio in Sicilia e, a conferma di ciò, basta considerare l’affinità etimologica del nome dialettale dato a questo frutto col corrispondente termine arabo. Frastuca (il frutto) e Frastucara (la pianta) derivano, infatti, dai termini arabi “fristach”, “frastuch” e “festuch”, derivati a loro volta dalla voce persiana “fistich”. La specie ha avuto particolare sviluppo a partire dalla seconda metà dell’Ottocento nelle province di Caltanissetta, Agrigento e Catania. In quest’ultima, ai piedi del vulcano Etna, nel territorio di Bronte, conobbe la massima espansione, tanto che nel 1860 interi pascoli e terreni incolti furono trasformati in pistacchieti e il Pistacchio divenne il fulcro di tutto il sistema agricolo ed economico dell’area. Oltre a essere un prodotto a denominazione origine protetta è anche un Presidio Slow Food.

Pianta e frutto

Il pistacchio è un arbusto con radici profonde, troco nodoso e contorto e di colore griglio e fogliame caduco. Il frutto si presenta sotto forma di grappoli simili a quelli delle ciliegie ma con un numero maggiore di elementi. Sono delle noci, con mallo gommoso e resinoso che avvolge il guscio legnoso molto resistente. Di colore verde brillante, profumo intense, il pistacchio, in particolar modo quello di Bronte, consera intatti colore e sapore anche per mesi dopo la smallatura.

Utilizzi in cucina

Il Pistacchio è assai pregiato e, per il suo sapore aromatico e gradevole, molto ricercato in pasticceria, in gelateria e per aromatizzare e insaporire molti altri prodotti. La nostra azienda ad esempio lo utilizza nei torroni, confetti, cioccolato e molto altro per accontentare tutti i fan di questo gusto.

Curiosità sul pistacchio

Terminiamo il nostro approfondimento sul pistacchio segnalandovi alcune curiosità:

  • i pistacchi sono ad elevato contenuto energetico, ricchi di fibre e vitamine. Sono senza colesterolo, glutine e latticini
  • Fino agli anni ‘80 i gusci dei pistacchi importanti dal medio oriente erano dipinti di una tonalità rossastra per nascondere eventuali macchie dovute al raccolto a mano
  • i pistacchi hanno anche poteri afrodisiaci

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social e seguici su Facebook!

The following two tabs change content below.

Marika Manna

Vivo persa nei libri. Amo le parole. Perché hanno "un effetto magico. Nel senso che hanno la capacità di forgiare il pensiero degli uomini. Di condizionare i loro sentimenti. Di dirigere la loro volontà e le loro azioni". Amo anche i punti. Molto. Segnano la fine ma l'inizio di una nuova storia.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *