caffè

“#Iorestoacasa” è l’hashtag del tempo del Coronavirus, al fine di sollecitare le coscienze di tutti i popoli ad evitare di avere qualunque tipo di contatto sociale per evitare il dramma del contagio. Ed ecco che anche l’attività dei professionisti e degli imprenditori si adegua necessariamente a questa situazione di emergenza, prediligendo, laddove è possibile, una forma di lavoro digitale, ovvero   lo smart working.

Il lavoro da casa ha comunque tempi precisi da rispettare ed anche in questo caso, i coffee break sono più che mai necessari per staccare per qualche minuto la spina e riprendere poi il lavoro ancora più carichi e di conseguenza più produttivi

Come vivere al meglio la pausa caffè in smart working? Ecco qualche piccolo consiglio suggerito direttamente dagli specialisti del team di Kamo.

1.      Quale caffè scegliere: caffè in cialda o caffè con la moka? La prima tipologia è consigliata a chi preferisce fare una pausa veloce e simile a quella dell’ufficio: con pochi e semplici gesti l’espresso sarà pronto.

Quello confezionato con la classica moka è perfetto invece per chi intende gustare questo momento con più calma e tranquillità; ad esempio, è consigliato se si è in attesa di un’e-mail o di una lunga call conference.

Poiché le pause caffè in modalità smart working saranno sicuramente più di due si possono scegliere entrambe… in momenti diversi!

2.      L’importanza della location: gli esperti psicologi consigliano di vivere la pausa caffè in un ambiente diverso rispetto a quello in cui si lavora per avere un reale break timeQuindi, proprio come accade in ufficio, anche a casa si suggerisce di allontanarsi dalla postazione di lavoro per qualche minuto per recarsi in un altro ambiente e gustare un buon caffè, per poi ritornarci con una marcia in più.

3.      Meglio un caffè in compagnia: a casa non ci sono i colleghi con cui scambiare quattro chiacchiere e con i quali potersi confrontare su una tematica lavorativa; anche in questo caso il pc ci viene incontro dando la possibilità di realizzare delle call  conference gustando ognuno al proprio posto un aromatico caffè. 

Buon smart working a tutti, in compagnia di Caffè Kamo!

Ufficio Stampa

Maridì Vicedomini

The following two tabs change content below.

Marika Manna

Vivo persa nei libri. Amo le parole. Perché hanno "un effetto magico. Nel senso che hanno la capacità di forgiare il pensiero degli uomini. Di condizionare i loro sentimenti. Di dirigere la loro volontà e le loro azioni". Amo anche i punti. Molto. Segnano la fine ma l'inizio di una nuova storia.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *