Pizzeria Vittoria, nata il 27 maggio 2018 a Baronissi (un paesino in provincia si Salerno), è un piccolo locale, figlio delle ambizioni del suo patron Sabatino Citro che, dopo 15 anni di gavetta tra ristoranti e pizzerie, ha deciso di dare vita ad una realtà che fosse interamente sua. “Il mio sogno – racconta Sabatino Citro – è sempre stato quello di creare una piccola realtà, con pochi posti a sedere dove si potesse assaggiare una pizza fatta con farine e ingredienti di qualità. Durante gli anni di esperienza nel settore della panificazione ho testato differenti tipi di farine, ma alla fine per la pizza del mio locale ho optato per un vero e proprio ritorno alle origini utilizzando un blend di farine, di tipo uno e tipo due con germe di grano e macinate a pietra”.

Gli ingredienti utilizzati, invece, per lo più provengono dal sud Italia, ma non è possibile per le pizze tradizionali usare ingredienti provenienti solo dal meridione, “infatti – spiega il patron della pizzeria – Accanto alle pizze tradizionali che non possono mancare, affianchiamo un menu speciale di pizze stagionali, che cambiano circa ogni due mesi e condite esclusivamente con prodotti di stagione. È su quest’ultima tipologia che posso permettermi di utilizzare quasi esclusivamente prodotti del territorio campano o del Sud d’Italia come il tartufo di bagnoli, le olive caiazzane, le acciughe di Cetara e le nocciole di Giffoni Valle Piana”.

La scelta di utilizzare farine macinate a pietra rappresenta un vero e proprio ritorno alla tradizione, tradizione che è la base di ogni pizza di Sabatino Citro, infatti “la pizza emblema della pizzeria – spiega il maestro pizzaiolo – è la pizza Vittoria una pizza molto semplice che nasce dalla rivisitazione di una delle pizze più emblematiche di Salerno, la Carminuccio, ovvero una pizza a base rossa con la pancetta tagliata a cubetti e insaporita con del parmigiano e basilico, io aggiungo dei datterini siciliani e un olio aromatizzato all’aglio. Così come la pizza Vittoria tutte le mie pizze nascono dalla rivisitazione in chiave moderna di piatti della tradizione campana, un esempio è la pizza alla parmigiana di melanzane, dove friggo delle melanzane solo passate nella farina alle quali poi aggiungo del basilico e della stracciatella di bufala su una base di San Marzano. Ultimamente ho creato una pizza con patate, cotte in un tegame e, insaporite con del guanciale e del parmigiano poste su una base bianca con crema di patate e arricchite poi con guanciale croccante, fior di latte di tramonti e una spolverata finale di tartufo di bagnoli”. 

Gli ultimi mesi sono stati difficili anche per la pizzeria Vittoria, “la pandemia di Coronavirus – conclude Sabatino Citro – ci ha colpito proprio nel momento in cui eravamo riusciti ad affermarci come pizzeria, la nostra fortuna è stata che già prima della pandemia, per l’esigua grandezza del locale, eravamo conosciuti e lavoravamo molto attraverso l’asporto, la chiusura del locale ci ha solo spinto ad incrementarlo”. 

The following two tabs change content below.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *