“La rimessa dei pescatori”, la passione per l’ittiturismo sulle rive del lago di Bolsena

La rimessa dei pescatori è un’eccellenza nella ristorazione con la formula dell’ittiturismo, situata a Marta nel viterbese, sulle rive meridionali del lago di Bolsena, lo specchio d’acqua di origine vulcanica più grande d’Europa.

La-rimessa-dei-pescatori

La valorizzazione e l’amore per il lago di Bolsena

Una piccola cooperativa familiare di pescatori composta da Alessandro Vallesi, da sua moglie Ernesta, dal cognato Luca, e dai suoi figli Giulia e Daniele, nel 2018 decise di aprire La Rimessa dei pescatori, attività stagionale di ristorazione della cooperativa. Più precisamente l’attività si basa sulla trasformazione e sulla somministrazione del pescato del giorno.

Ogni mattina i pescatori consegnano il pescato fresco al ristorante per essere cucinato e servito: più km zero di così non si può!

L’attività ristorativa in estate va ad affiancare quella di pesca nel lago.

Il locale si trova lungo la spiaggia del paese di Marta, situata tra il lago di Bolsena e le campagne dell’Alta Tuscia viterbese.

Le delizie del lago

La-rimessa-dei-pescatori

La passione per la cucina e il desiderio di far conoscere la bontà del pesce di lago, sconosciuto ai più e sottovalutato da molti, spinsero i soci a intreaprendere quest’avventura.

Tra le prelibatezze presenti nel menu saltano subito all’occhio i cappellaci ripieni di formaggio di capra, con coregone affumicato, bottarga di carpa regina, mele cotogne, lippia e crema di borragine.

Ma a far venire l’acquolina in bocca ci pensa anche il cotechino di carpa, accompagnato dalle lenticchie nere del marchio Perle della Tuscia (di cui vi abbiamo già raccontato sul magazine), dalla zucca in crema marinata e dalle chips di pane.

Senza dimenticare le salsicce di lago servite con purè di sedano rapa, clorofilla, cipolla in agrodolce e carote al beurre blanc alla senape antica.

La rimessa dei pescatori è una vera e propria certezza di qualità per quel che riguarda i piatti a base di pesce di lago.

Prodotti del territorio e nuovi progetti

La-rimessa-dei-pescatori

Alla Rimessa dei pescatori i piatti ruotano intorno alla valorizzazione del territorio.

La pasta, fatta con grano Senatore Cappelli e utilizzata in cucina, proviene dall’azienda Orto delle fate, che si trova ad appena 800 metri dal ristorante.

I formaggi utilizzati provengono invece dalla Tenuta Il Radichino, che si trova a circa 20 km dalla città di Marta.

Le patate e i legumi provengono sempre dalla già citata azienda agricola Perle della Tuscia.

Nella carta dei vini sono presenti anche ottime etichette del circondario, tra le quali spiccano quelle dall’azienda vitivinicola Il Vinco. Grappe e liquori per il fine pasto vengono da Tarquinia e da Civitella D’Agliano.

Inoltre vengono utilizzati solo prodotti compostabili, ideali per l’asporto oppure per meravigliosi pasti da consumare in spiaggia.

Per il futuro tra i progetti della cooperativa figura lo sviluppo di un’attività di pescaturismo, così da far vivere ai turisti, ma non solo a loro, una giornata in barca insieme ai pescatori, raccontando loro le meraviglie di questo antico mestiere che richiede molta dedizione.

Il desiderio più grande è quello di far capire l’importanza della tutela del lago e della sua biodiversità: uno specchio lacustre da amare e rispettare insieme a tutte le preziose specie ittiche che lo abitano.

La rimessa dei pescatori

Indirizzo: Via della Spiaggia 01010, Marta (VT), Alta Tuscia, Lazio.

Tel. +39 3381720118

Facebook

Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *