pasta frolla

La pasta frolla è un impasto dolce tipico della pasticceria italiana a base di farina, burro, uova, zucchero e aromi che viene utilizzato per realizzare vari tipi di dolce (crostate, biscotti, pasticcini). Dopo una breve lavorazione e un po’ di riposo in frigo dev’essere cotta in forno dove assume la classica consistenza friabile al morso. Avete già l’acquolina in bocca? Non temete, ecco la ricetta:


Ingredienti:

1 kg di farina

12 rossi d’uovo

500 g di sugna (o di burro)

500 g di zucchero

Raspatura di mezzo limone

Procedimento:

Al centro della farina disposta a fontana insieme allo zucchero ponete la sugna (o il burro) (precedentemente ammorbiditi in luogo tiepido) e le uova e, battendo con una forchetta cominciate a mescolarle prendendo contemporaneamente in giro in giro, la farina. Quando l’impasto sarà abbastanza sodo iniziate a pressarlo con le mani e continuate a farlo fino a quando tutti gli ingredienti non siano perfettamente amalgamati e il colore non sia uniforme. Chiarisco: la pasta frolla non va mai impastata, stracciata e pestata come le altre paste! Va invece lavorata il meno possibile, dandole forma a palla e,come ho già detto, soltanto premendola con le mani per non farle perdere la caratteristica friabilità. Lasciatela quindi riposare in frigo avvolta in pellicola o in un panno per almeno 3 o 4 ore e poi spianatela poi su di un foglio di carta oleata dell’altezza di mezzo cm.

Vi ho regalato la ricetta originale di mia nonna che ha sempre usato la sugna per la pasta frolla.. io ho sempre preferito il burro ma è questione di abitudine e gusti.. provatele entrambe e poi fatemi sapere di che “team” siete!

Se questa ricetta ti è piaciuta, scopri tutte le altre! Condividila sui tuoi social e seguici su facebook!

Livia Giordano

The following two tabs change content below.

Livia Giordano

Livia Giordano è dottoressa in Lettere moderne e studentessa di Filologia italiana. È appena rientrata da un erasmus a Barcellona, città di cui si è velocemente innamorata perché non troppo diversa dalla sua amata terra, Napoli. Da sempre per renderla felice bastano una buona storia e del buon cibo, ragion per cui non vede l'ora di scoprire insieme a voi storie, tradizioni, odori e sapori della Campania.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *