pizzaioli veraci

Pizzaioli Veraci e la Napoli che sa unire

A Fuorigrotta, quattordici anni fa nasceva il ristorante-pizzeria Pizzaioli Veraci, grazie all’intraprendenza dell’ex manager partenopeo Raffaele Fusco. Il nome Pizzaioli Veraci racchiude appieno la filosofia su cui si erge il progetto di uno staff 100% partenopeo. Una cucina semplice tanto quanto originale, questa la proposta di Pizzaioli Veraci.

Che sia nel locale storico di Fuorigrotta o sul terrazzo del locale in piena via Toledo, il cliente potrà tuffarsi in un’esperienza culinaria che racconta, morso dopo morso, di Napoli e dell’amore per i dettagli.

La cucina di Pizzaioli Veraci racconta la storia di una Napoli in grado di unire grazie al buon cibo, alla  tradizione e alla passione di chi quotidianamente offre un assaggio della città.

La Cucina di Pizzaioli Veraci

Il percorso che gli chef Gennaro Esposito, Alessandro Gargiulo e Carmine Eboli offrono al cliente, porta verso una cucina ‘verace’ napoletana, dai profumi familiari e accattivanti. Una proposta capace di accontentare ogni tipo di palato, accostando ai piatti capisaldi della tradizione partenopea, ingredienti del territorio di primissima scelta. Dalla proposta di un menu di mare, con l’immancabile baccalà e l’offerta del pescato del giorno, a un menu di terra che parla di tradizione, con la classica lasagna napoletana e il pacchero alla mammà.

La proposta Gluten Free

Pizzaioli Veraci propone una pizza in cui tradizione e innovazione si fondono in un connubio originale e sorprendente. Da qualche anno, infatti, Pizzaioli Veraci, anche grazie all’intraprendenza del pizzaiolo Sasà Miceli, si è guadagnata un posto di rilievo nell’offerta gluten free, capace di soddisfare appieno le richieste della clientela. Lo staff porta avanti il progetto con grande cura e attenzione, grazie a corsi di formazione appositamente realizzati per ottenere un prodotto studiato per soddisfare il cliente.

Il gluten free è assicurato anche nell’offerta dei fritti in cui è possibile assaporare la tradizionale frittatina napoletana, i classici crocchè, la mozzarella in carrozza e i gustosi arancini.

La pizza che sa di incontro

A via Toledo, il pizzaiolo Gianluca Nocerino, con un impasto a doppia lievitazione, ma pur sempre bordato, è stato in grado di coniugare le richieste del quartiere con quelle dei turisti in visita per la prima volta a Napoli. La grande esperienza del pizzaiolo di Fuorigrotta, Renato Matarazzo trova la sua massima espressione in una biga al 70-80%, un impasto soffice e leggero, arricchito da un cornicione alto e alveolato. Un compromesso che parla d’incontro, in grado di unire cultura e amore per la buona cucina.

Dalla classica Margherita, con fiordilatte, pomodoro San Marzano DOP, basilico fresco e olio, alla proposta ‘verace’, con A’Primmavera, arricchita da provola affumicata, ciuffetti di ricotta, salsiccia e fiori di zucca saltati in padella. Pizzaioli veraci proprio come le pizze da loro proposte. 

Nel periodo di ripresa post-Covid, Pizzaioli Veraci continua in un’offerta radicata nella tutela della tradizione e di quella convivialità che, seppure in forma rivista, è servita in un piatto caldo e fumante che parla di Napoli e di incontri costanti. 

Pertanto resta soltanto una cosa da fare: assaggiare per credere.

The following two tabs change content below.

Fabiana Raimo

Ultimi post di Fabiana Raimo (vedi tutti)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *