Ricetta dell’8 marzo: Torta mimosa

Mimosa e torta mimosa! Manca poco all’8 marzo, quindi perché non preparare il dolce simbolo della festa della donna?

Partiamo dal fiore mimosa che è il simbolo di questa ricorrenza.

La mimosa fu scelta come simbolo nel 1946 quando, Teresa Masi, dirigente dell’unione donne italiane, decise di scegliere un fiore “povero” facile da

trovare nelle campagne.

Negli anni cinquanta nasce quindi il dolce “mimosa” con l’intento di ricreare appunto il fiore, con del pan di spagna sbriciolato in superficie.

Vediamo, quindi, come preparare questo buonissimo dolce che richiede un po’ di tempo ma, vi assicuro, che ne vale la pena!

Ingredienti per la bagna:

  • 200 gr di acqua
  • 100 gr di zucchero
  • 2 cucchiai di rum
  • la buccia di un’arancia a fette

Ingredienti per il pan di spagna:

  • 6 uova
  • 150 gr di zucchero
  • un pizzico di sale
  • 90 gr di farina 00
  • 90 gr di fecola di patate
  • una bustina di vanillina
  • burro e farina q.b. per la teglia

Ingredienti per la crema pasticcera:

  • 4 uova
  • quattro cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di farina
  • una bustina di vanillina
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 500 ml di latte intero

Preparazione.

Prima di tutto preparare la bagna: versare in un pentolino l’acqua con lo zucchero, il rum e le bucce dell’arancia a fette.

Far bollire tutto e lasciare poi da parte a raffreddare.

Preparare il pan di spagna: dividere gli albumi dai tuorli. Montare i rossi con lo zucchero.

In un’altra ciotola montare gli albumi con un pizzico di sale. Unire i due composti girando delicatamente con un mestolo.

Aggiungere anche la farina, la fecola e la vanillina. Imburrare ed infarinare una teglia (meglio se a cerniera” e versarci il composto.

Cuocere in forno già caldo a 180 gradi per circa 35 minuti (controllando con la prova dello spaghetto o dello stecchino).

Tirarlo poi dal forno e lasciar raffreddare.

Nel frattempo, preparare la crema pasticcera separando i tuorli dagli albumi.

Mettere i tuorli in una pentola, aggiungere anche lo zucchero, la farina, la vanillina e la buccia grattugiata del limone.

Aggiungere il latte a filo e mescolare per amalgamare bene tutto.

Portare la pentola su fuoco basso e continuare a mescolare evitando i grumi, fino a quando la crema non sarò bella cremosa e liscia.

Toglierla dal fuoco e lasciarla raffreddare.

Quando il pan di spagna è completamente raffreddato, dividerlo in due e “scavare” le due parti (soprattutto quella inferiore) e tenere le briciole da parte.

Bagnare il pan di spagna con la bagna preparata in precedenza, iniziando dai bordi e finendo verso il centro.

Farcire con crema pasticcera, ricoprire con l’altro disco facendo attenzione a non romperlo.

Completare in superficie con un altro strato di crema e ricoprire con le briciole messe da parte.

Far riposare in frigo per almeno 3 ore prima di servire.

Consiglio: se si vuole l’effetto “mimosa gialla”, è possibile usare una fialetta di colorante giallo per alimenti.

-torta-mimosa-
The following two tabs change content below.
Mi appassiona tutto ciò che è cibo, dal cucinarlo al mangiarlo, fino allo sperimentare e avere sempre fame di conoscenza, perché ad esso si legano tradizione, cultura e socializzazione di ogni luogo. Se vi fa piacere seguitemi sulla mia pagina instagram cuciniamobyanna (le ricette di Anna).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.