Tagliatelle al cacao con burro, salvia e grana

Le tagliatelle sono una pasta all’uovo tipica dell’Emilia e diffusa nella cucina tradizionale del centro e nord Italia. Il loro nome deriva dal verbo “tagliare”, dato che tradizionalmente si ottengono stendendo la pasta in sfoglia sottile e tagliandola dopo averla arrotolata.

Gli ingredienti per l’impasto base sono farina di grano tenero e uova fresche a temperatura ambiente, seguendo la regola tradizionale di mettere “circa” un uovo ogni 100 gr di farina. “Circa” perchè si deve considerare che le uova non sono tutte della stessa dimensione. Ci sono le uova piccole, le medie e le grandi.

Per evitare una “non” riuscita dell’impasto, è bene quindi tenersi un pochino indietro con il peso della farina che, nell’eventualità, può essere poi aggiunta. Oggi vi propongo una variante particolare delle tagliatelle. Una ricetta ormai preparata da anni ma sempre di grande effetto e di colore e contrasto di sapori: le tagliatelle al cacao. In questo caso, è un uovo “circa” per ogni 90 gr di farina + 10 gr di cacao amaro (sul totale dei 100 gr complessivi), sono un’idea carina per il San Valentino.

Ingredienti per 2 persone:

  • 270 gr di farina 00;
  • 30 gr di cacao amaro;
  • 3 uova;
  • sale q.b;
  • 5-6 foglie di salvia fresca;
  • 100 gr di burro;
  • 150 gr di grana grattugiato

Preparazione:

Impastare la farina con le uova, il cacao ed un pizzico di sale, per ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Lasciar riposare il panetto per mezz’ora. E’ buona norma far riposare sempre qualsiasi tipo di impasto, anche quelli che non richiedono lievitazione, così che gli ingredienti hanno modo di stabilizzarsi ed amalgamarsi bene tra loro.

Trascorsa la mezz’ora, stendere la sfoglia con il mattarello. Una buona sfoglia della pasta, come vuole la tradizione, deve essere stesa sottile. Per accorgersi che la pasta è stesa in modo ottimale basta semplicemente alzarla e, controluce, vedere la trasparenza della pasta che ci permette di vedere la nostra mano dall’altra parte.

sfoglia-tagliatelle-al-cacao-

Consiglio:

Quando si stende la sfoglia così sottile, può capitare che si buchi. In quel caso niente panico! Basta semplicemente mettere un pochino di acqua dove si è formato il buco e massaggiare dolcemente. L’acqua fa in modo che la farina tiri fuori il suo amido che funge da “colla”, facendo così chiudere il buco. Per finire una spolverata di farina sul “malfatto” ed è tutto risolto!

Ritornando alla pasta, si prosegue poi con l’arrotolare la sfoglia e tagliare in modo da ottenere così le tagliatelle. Il procedimento è lo stesso delle classiche tagliatelle, cambia solo la presenza del cacao nell’impasto. Cuocere quindi le tagliatelle in abbondante acqua salata in ebollizione, scolarle ed amalgamarle in padella con burro sciolto insaporito con la salvia, aiutandosi con acqua di cottura della pasta.

tagliatelle-al-cacao-

Aggiungere anche la grana grattugiata e continuare ad amalgamare fino ad ottenere una bella cremina. Questa ricetta preparata a San Valentino o in una qualsiasi giornata, non fa cambiare ciò che penso dell’amore e della passione per la cucina:

L’amore è come la buona cucina, le cose speciali nascono sempre da ingredienti semplici, ma sono rese magiche dalla fantasia…”

(Paul Mehis).

Annamaria Leo

tagliatelle-al-cacao-

The following two tabs change content below.
Mi appassiona tutto ciò che è cibo, dal cucinarlo al mangiarlo, fino allo sperimentare e avere sempre fame di conoscenza, perché ad esso si legano tradizione, cultura e socializzazione di ogni luogo. Se vi fa piacere seguitemi sulla mia pagina instagram cuciniamobyanna (le ricette di Anna).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.