Fattoria Pagano storia e tradizione nei suoi vini millenari

La Fattoria Pagano porta avanti la tradizione del vino Falerno, uno dei più apprezzati e conosciuti in epoca romana

La Fattoria Pagano è un’azienda vitivinicola sita nel comune di Carinola, in provincia di Caserta, ma che ha alle spalle un’antica tradizione nell’ambito della coltivazione della vite e della produzione del vino. Il fiore all’occhiello del territorio è il Falerno, un vino antichissimo e particolarmente apprezzato dai Romani. Sulla scia di questa tradizione e spinti dal desiderio di far conoscere al mondo il Falerno del Massico, nasce l’azienda di Angelo Pagano.

La Fattoria Pagano

Angelo Pagano racconta come è nata la sua azienda, alla cui base c’è la passione per la vinificazione e il forte legame con il territorio e la sua storia millenaria. “L’azienda nasce nel 2001 da un’idea di mio padre, Antonio Pagano, ovvero far conoscere al mondo il Falerno del Massico. Non tutti, infatti, sanno che questo vino è il discendente del celebre vino romano Falernum, ritenuto tra i migliori rossi in assoluto dagli imperatori e dai Patrizi di Roma”. In seguito alla caduta dell’Impero romano, racconta Pagano, si persero le tracce di questo vino, la cui riscoperta si verifica nel XIX secolo quando si iniziò a produrre di nuovo nell’area del Monte Massico questo vino, “ma è negli ultimi 40 anni – dice Pagano – che alcuni produttori del territorio hanno deciso di recuperare la grande tradizione riproponendo un vino che potesse richiamare alla memoria il famoso nettare dei tempi degli Antichi Romani”.

La mission e i vigneti

La Fattoria Pagano si è posta l’obiettivo di riscoprire un grande terroir e un vino che oggi si pone a pieno diritto tra le migliori eccellenze dell’enologia campana. “La nostra azienda – dice Angelo Pagano – è suddivisa in due aree territoriali diverse: il Casertano e l’Irpinia. Nel Casertano i nostri vigneti si estendono su due terrazzamenti in una frazione del comune di Carinola. Si alternano vigne di Aglianico, Piedirosso e Falanghina piantate negli anni 2002, 2003 e 2004 accanto alle preesistenti vigne antiche che producono da oltre 70 anni varietà locali di uva a bacca bianca e a bacca rossa”. L’altitudine, la presenza del terreno vulcanico di Roccamonfina e la vicinanza al mare creano un equilibrio geo-climatico fondamentale per la produzione dei nostri vini. “In Irpinia, invece, coltiviamo due varietà autoctone, che integrano la gamma dei nostri prodotti: Greco di Tufo e Fiano di Avellino. Le aree vitate sono rispettivamente Tufo e Lapio, località di eccellenza per la produzione dei due vini bianchi”.

I vini

La Fattoria Pagano ha undici etichette di vini che vanno dal Falerno del Massico DOC al Fiano di Avellino, passando per il Greco di Tufo, l’Aglianico e la Falanghina. Ogni bottiglia ha un nome particolare, che ricorda il legame con il territorio di riferimento e la sua storia identitaria. Così troviamo l’Angelus, il Pectus o il Fabula, proprio su quest’ultimo, Angelo Pagano scrive: “il nostro Falerno del Massico bianco riporta sull’etichetta tale scritta: Minister vetuli puer Falerni inger mi calices amariores. Riprende l’episodio in cui Catullo discute col giovane coppiere: vuole vino più forte e meno annacquato, desiderando distinguersi dai bevitori più accorti o dai sobri, lasciando a loro il compito di bere l’acqua”.

Fabula Falerno del Massico Bianco DOC

Il vino Fabula è un Falerno del Massico bianco DOC ottenuto da uve 100% Falanghina. Le viti sono allevate a Guyot e l’affinamento avviene per quattro mesi in bottiglia. Le viti sono allevate alle pendici del Vulcano di Roccamonfina. Presenta luminose tonalità di giallo paglierino, profumi di fiori di campo, note variegate di frutti agrumati, e al palato si presenta anche vellutato e persistente.

Angelus Falerno del Massico Rosso DOC

Angelus è un Falerno del Massico rosso DOC derivante da uve 80% Aglianico Taurasi e 20% Piedirosso. Le viti sono allevate a cordone speronato, mentre l’affinamento avviene prima per 18 mesi in barriques e poi per altri 24 mesi in bottiglia. Angelus è un vino dal colore rubino intenso, come i profumi che emana: sentori variegati e dolci. È un rosso dalla struttura solida: caldo, secco e morbido, dal piglio fresco e minerale.

Greco di Tufo DOCG

Il Greco di Tufo DOCG è un vino bianco ottenuto da uve Greco 100%. Presenta un colore giallo paglierino, caratterizzato da una profonda mineralità fusa con note di agrumi e mandorla amara. Pieno e fresco al palato. Le viti sono allevate attraverso la tecnica a Guyot e l’affinamento avviene per due mesi in bottiglia

The following two tabs change content below.

Amalia Vingione

Amalia Vingione è laureata in Lettere Moderne presso l’Università Federico II di Napoli e presso lo stesso Ateneo consegue la laurea specialistica in Filologia Moderna con indirizzo in Italianistica. Consegue un Master in Editoria e Comunicazione presso il Centro di Formazione Comunika di Roma. Attualmente lavora come Editor e Copywriter per diverse Case editrici e Giornali e si occupa di Comunicazione per enti e associazioni.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *