Tutto quello che c’è da sapere su magnesio e potassio: cosa sono? Quali benefici apportano al nostro organismo? La parola dell’esperta.

Il magnesio: che cos’è? Quali benefici?

Il magnesio ( Mg), detto anche “sale inglese” o “sale di Epsom”, conosciuto già nel ‘700 per le sue proprietà lassative, è un sale minerale come il potassio, ovvero un principio nutritivo senza energia. E’ un oligo-elemento presente in piccole quantità (mg) negli alimenti ma non per questo meno importante degli altri. E’ molto abbondante nel nostro organismo. Noi nutrizionisti lo consigliamo ai bambini, agli adulti, agli anziani, agli sportivi soprattutto durante i mesi caldi impegnati in sforzi e sottoposti a frequenti e abbondanti sudorazioni. Utile per il corretto funzionamento dell’ apparato circolatorio, tiene bassa la pressione arteriosa, regola il battito cardiaco, previene il diabete, riduce i disturbi mestruali nelle donne, allevia i disturbi della menopausa, mantiene giovani le ossa, cervello e muscoli riducendo crampi e lombalgie, abbassa il colesterolo e i grassi nel sangue. Combatte anche lo stress, la cellulite, i gonfiori, le allergie e le infiammazioni favorendo la produzione di anticorpi e stimolandone l’ attività. Interviene, inoltre, nella coagulazione del sangue, coopera per il trasporto di sodio e potassio attraverso la membrana plasmatica.

Il potassio: quali i benefici nel nostro organismo?

Tutti gli esseri viventi hanno bisogno di potassio per vivere. Esso contribuisce a regolare il pH del sangue, ha un effetto stimolante sui reni, è necessario per il funzionamento dei muscoli ed è fondamentale per mantenere il normale ritmo cardiaco. Favorisce l’ attività digestiva e intestinale. E’ indispensabile per la trasmissione degli impulsi nervosi e per la regolazione dell’ equilibrio idrico, contrasta la ritenzione idrica. Aiuta ad eliminare gli eccessi di sodio e a regolarizzare la pressione arteriosa, migliora il tono dell’ umore, allevia i reumatismi, l’ artrosi, l’ artrite, la gotta.

Potassio e magnesio: un’azione combinata è ancora più efficace

Potassio e magnesio sono strettamente legati tra di loro. Devono essere in sinergia e in equilibrio per mantenere in salute il nostro organismo. Presi insieme combattono e sanano alcuni squilibri e disturbi come la stipsi, l’ insonnia, l’emicrania, la depressione, il nervosismo, la stanchezza cronica, i dolori muscolari. Servono anche per reidratare e stimolare la diuresi. Una loro carenza può essere dovuta ad un’ attività fisica molto intensa, a errori alimentari, a malnutrizione, ad alcolismo, a diarrea. Negli ultimi anni si è fatto ricorso all’ uso degli integratori alimentari per contrastare malesseri, disturbi, malattie. Bisogna fare attenzione all’ uso e all’ abuso degli integratori in quanto essi devono integrare con una supplementazione un’ eventuale carenza del minerale e non sostituire un regime alimentare sano ed equilibrato che va fatto sempre sotto controllo e prescrizione specialistica.

Il magnesio: in quali alimenti si trova?

Il magnesio lo troviamo negli alimenti di origine vegetale come le verdure a foglia verde (spinaci, friarielli,bietole), nella frutta secca, nei cereali integrali, nei legumi (soprattutto secchi, i fagioli cannellini), nelle spezie sia fresche che essiccate (basilico, prezzemolo, dragoncello, aneto,zafferano), nei semi di zucca, nel cioccolato fondente, nelle acque minerali. Per mantenere in salute il nostro organismo, in linea generale, perchè dipende dall’ età, dal sesso, da situazioni personalizzate, ne dobbiamo assumere ogni giorno circa un 400 mg negli adulti.

E il potassio?

Il potassio (K) si trova maggiormente negli ortaggi e nei vegetali come le barbabietole, le banane, il succo fresco di arancia, le patate, i cereali integrali, l’ aglio, i fichi, i datteri, la frutta secca, le albicocche. In linea generale dobbiamo assumerne circa 3.500 mg negli adulti, ma dipende dall’ età, dal sesso e dalla situazione personale. Una carenza di magnesio ( ipomagnesiemia) e di potassio (ipokaliemia) può portare a stanchezza, debolezza muscolare, battito cardiaco rallentato, costipazione, irritabilità, insufficienza renale.

Per altri articoli sul cibo e il benessere clicca qui e non dimenticare di seguirci su facebook!

The following two tabs change content below.

Felicia Di Paola

Biologa e Nutrizionista. Specialista in Scienza dell'Alimentazione. Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *