Salsiccia e sopressata del Vallo di Diano: un’eccellenza da scoprire

Salsiccia e sopressata del Vallo di Diano: un’ eccellenza tutta cilentana e presidio slow food

Salsiccia e sopressata: tra arte e tradizione gastronomica

Di tradizionesecolare, dedita all’ allevamento e alla pastorizia, il fare salsiccia e sopressata è un’ arte in quel del vallo di Diano e degli Alburni. Tra i monti,colline e uliveti campane, in una natura incontaminata nel parco del Cilento, alle pendici del monte Cervati. Cura, passione, amore nel solco della tradizione. Vivi e pieni sono valori della civiltà contadina.

Salsiccia e sopressata: lavorazione a mano

Le carni suine provenienti da allevamenti locali, controllati che si alimentano di prodotti agricoli come i cereali senza ogm. Gli insaccati si ricavano dalla spalla, dal lombo, dalla pancetta, dal prosciutto. Dopo l’ asciugatura e la stagionatura in cantina di 30-40 giorni circa, grazie a un clima invernale favorevole di freddo, segue la conservazione del prodotto, come da tradizione, sotto olio o sotto grasso in barattoli di vetro o di terracotta. Sono prodotti tutto l’ anno ad eccezione dei periodi estivi.

Salsiccia e sopressata: peculiarità

La peculiarità della salsiccia e della sopressata da insaccare è la selezione e la laboriosa e meticolosa lavorazione di carni suine a mano. Senza additivi, conservanti e insaporitori. Dai sapori sani e genuini come una volta. Di colore rosso all’interno e all’esterno con visibili pezzi di lardo. Sentori gradevoli di spezie. Un cibo raro di lodevoli qualità tanto da essere un presidio slow food.

Salsiccia e sopressata: qualità nutrizionali e benefici

Questi salumi contengono principalmente proteine ad alto valore biologico e grasso anche pregiato. Acqua, sodio, fosforo, calcio, potassio, ferro, vitamine del gruppo B, i giusti nitriti e nitrati ( antiossidanti e conservanti).Noi nutrizionisti li consigliamo quasi a tutti ma con moderazione, una volta a settimana. Non possono esagerare chi ha problemi di colesterolo alto,di ipertensione. Sconsigliato a chi ha la gotta, alle donne in gravidanza.

Quanti modi da gustare

Piccante, dolce, salamini, pancetta, sono esportati in tutto il mondo. Gli affettati, protagonisti di tante ricette, possono essere degustati come spuntino pomeridiano, aperitivo tra amici, antipasti conviviali.

Per articoli simili clicca qui.

The following two tabs change content below.

Felicia Di Paola

Biologa e Nutrizionista. Specialista in Scienza dell'Alimentazione. Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *