Il cliente è protagonista della sua esperienza culinaria nella Pizzeria Spicchi d’Autore, realtà enogastronomica napoletana presente nel territorio con tre sedi. Nel locale del Vomero, gestito da Loredana D’Angelo, è possibile personalizzare la propria pizza con quattro gusti. Un concetto di pizza diverso, che permette a Spicchi D’autore di distinguersi nel panorama della ristorazione partenopea. L’idea di base che caratterizza questo format incentrato sulla pizza non è venuta meno durante la serata in partnership con Biancobaccalà, il ristorante guidato da Nino De Filippo che diffonde la cultura del mangiare bene a base di baccalà.

Baccalà Day, punto d’incontro fra pizza e baccalà

In occasione del Baccalà Day le pizze di Spicchi d’Autore hanno incontrato il gusto e freschezza del baccalà di Nino De Filippo, patron di Biancobaccalà. Una cena che ha unito due importanti realtà di ristorazione all’insegna dell’amore per la buona cucina e l’entusiasmo di sperimentare nuovi abbinamenti.

“Durante il Baccalà Day è stato possibile degustare una pizza a due gusti, concetto che sposa la nostra filosofia della pizza” ha spiegato Loredana D’Angelo. “Abbiamo ricevuto ottimi riscontri per la pizza con i gusti che hanno dato lustro alla serata: Biancobaccalà e Bianco Chips” ha proseguito la D’Angelo.

Stando alla descrizione, il primo è un topping rosso con sugo di pomodoro e tocchetti di baccalà. “Si è deciso di chiamarlo Biancobaccalà per la qualità di freschezza e colore bianco del prodotto” ha spiegato la titolare del Spicchi d’Autore. La seconda ricetta, anch’essa creata a quattro mani dalla pizzeria del Vomero e Biancobaccalà, è stata la Bianco Chips. “Questa specialità prende il nome da un prodotto già presente nel menù di Spicchi d’Autore. Sono le chips di baccalà. Una rivelazione di gusto e successo presso il pubblico dei giovani” ha spiegato Loredana D’Angelo.

 

La pizza Bianco Chips, che prende il nome dalla ricetta, ha una base con Fior di Latte, pesto di pistacchio di Bronte, sfoglie di baccalà e chips di baccalà. Anche gli antipasti hanno fatto la loro parte di qualità: ad aprire le danze della serata sono stati gli arancini di riso venere e baccalà e le polpette di baccalà. Anche la cucina nipponica ha incontrato la gastronomia partenopea con baccalà, dando vita al sashimi e alla tartare.

Il progetto Spicchi d’Autore si focalizza sulla ricerca dei prodotti a chilometro zero e sulle farine di qualità che garantiscono prodotti altamente digeribili. “Su questi elementi riceviamo sempre un buon feedback dalla nostra clientela, che ci sceglie per serate all’insegna del gusto per i buoni piatti” ha confermato Loredana D’Angelo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *