“Trés Chic”, un racconto di passione siciliana per la pizza col maestro Chianetta nell’agrigentino

Al Trés chic di Canicattì, in Provincia di Agrigento, il maestro pizzaiolo Gerlando Chianetta e sua moglie Ilenia garantiscono ai propri clienti un viaggio di sapori unico e inimitabile, grazie alla loro passione e alla dedizione per l’arte bianca.

trés-chic
Gerlando Chianetta

Una passione che parte da lontano

A Canicattì, cittadina collinare del Libero consorzio comunale di Agrigento, il cui nome deriva dalla cultura araba, Gerlando Chianetta nel 2017 ha aperto la pizzeria Trés Chic. Ma la sua passione per la ristorazione arriva da lontano, fin da quando era ragazzo ha avuto sempre le idee piuttosto chiare.

Durante l’adolescenza frequentò l’Istituto Alberghiero di Favara, sempre nell’agrigentino, e fu proprio in quel periodo che cominciò ad appassionarsi all’arte bianca.

Negli anni a venire ha poi migliorato la sua tecnica, lavorando nei più rinomati locali della provincia siciliana.

Il maestro pizzaiolo Chianetta ha avuto molto successo in vari festival e campionati mondiali della pizza, tra i quali spicca il Festival della pizza d’autore a Milazzo, nel quale ha concorso insieme al fratello Ignazio, ottenendo un grandissimo successo.

Dopo un lungo cammino, fatto di passione e impegno, nel 2017 a Canicattì ha inaugurato il suo locale Trés Chic, dove con l’aiuto di Ilenia, sua moglie, ha dato vita a un attività eccellente.

Le creazioni di Gerlando Chianetta

trés-chic
La Trés chic

Per le sue creazioni Gerlando si serve della rinomata farina Petra Molino Quaglia.

“L’impasto che utilizzo è un impasto indiretto, con un 30% di un prefermento tipo biga, il quale viene preparato solo con acqua, lievito e farina. In seguito lo lasciamo lievitare per 18-20 ore a temperatura controllata. Infine completiamo l’impasto con un mix di farine a un idratazione del 75%”.

Questa è nel dettaglio la preparazione dell’impasto per le sue creazioni, per la cottura invece Chianetta si avvale di un tradizionale forno a legna.

Una delle pizze più rappresentative del maestro Chianetta non può che essere la Trés Chic, che ha un topping di crema di carciofi, mozzarella di bufala DOP, pomodoro ciliegino rosso, prosciutto crudo di Parma, scaglie di Grana Padano, olio EVO e basilico.

Un’altra pizza molto gettonata è la Pugliese che presenta un condimento a base di crema di zucca gialla, che dona un meraviglioso effetto ottico prima di stupire il palato. In aggiunta poi figurano la mozzarella di bufala DOP, i funghi porcini, la salsiccia locale tagliata a punta di coltello, il capocollo di suino nero, la burrata e una granella di pistacchio di Raffadali.

I prodotti e le eccellenze del territorio

trés-chic
La sala

Il pistacchio di Raffadali è una varietà di pistacchio DOP, che prende il nome proprio da Raffadali, comune situato anch’esso in provincia di Agrigento.

Puntare sempre sulla qualità e sull’eccellenza dei miei prodotti e, chissà – in futuro – magari aprire altri locali come il Trés Chic“. Con questa frase Gerlando sintetizza la filosofia del suo locale e anticipa i sogni per il futuro.

Dunque massima attenzione ai prodotti del territorio e ai clienti, e la volontà di crescere ancora e migliorarsi: questo lo spirito del Trés Chic di Canicattì, una tappa imperdibile per gli amanti della vera pizza.

Trés Chic Canicattì

Indirizzo: Via Cesare Battisti 42, Canicattì (AG)

Facebook

Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *