Il Riccio Restaurant and Beach Club: un sogno nel cuore del Mediterraneo

Un ristorante nel cuore dell’isola azzurra tra cibo gourmet e panorami mozzafiato

Ristorante ufficiale del prestigioso e pluripremiato luxury hotel Capri Palace Jumeriah, il Riccio Restaurant & Beach Club, con le sue ariose terrazze promette giornate disimpegnate, ma non di meno sublimi per livello qualitativo di standing, accoglienza e qualità del cibo.

Un trionfo di tentazioni

Vivere un’esperienza culinaria al Riccio Restaurant and beach Club equivale a sperimentare un percorso che va dalla sofisticata cucina di mare con piatti di pesce freschissimi e colorati, oltre che curati nella mise en place come il Plateau Royal di crudi o gli iconici Spaghettoni ai Ricci, fino ad arrivare alla fiabesca stanza delle tentazioni: sembra di entrare in un mondo parallelo, fatto di babà, delizie al limone, tortine capresi, pastiere e sciù alla crema, piccola pasticceria homade, su un tavolo azzurro e bianco ,quasi ad incastrarsi idealmente col cielo e il mare.

Il Sea Lounge, terrazzo incastonato tra le rocce, meta di curatissimi matrimoni ed esclusivi eventi privati fa da sfondo a questa indimenticabile esperienza del gusto. Da questa invidiabile posizione panoramica l’ospite può godere dell’aspra e suggestiva bellezza della Grotta Azzurra, uno dei simboli dell’ isola, e godere durante l’ aperitivo o la cena di tramonti infuocati, come solo in un film romantico si possono godere…

pesce-crudo-anacapri
spaghetto-con-riccio-anacapri
lo spaghrttone al riccio

Gli chef padroni di casa

Diretto dall’executive chef Andrea Migliaccio, e dal resident chef Salvatore Elefante, il Riccio ha un ambiente informale e marittimo, ispirato all’architettura caprese degli anni ’60 e ’70 in cui dominano il blu e il celeste.

chef-migliaccio-andrea
chef-salvatore-elefante

Lo Chef

Andrea Migliaccio classe 1980, originario di Ischia, dopo il diploma alberghiero inizia il suo percorso nei ristoranti più importanti dell’ Isola Verde partendo poi per il servizio militare “Dove ebbi l’occasione di preparare i pasti per tutti gli Ufficiali”.

Mia nonna è stata l’artefice di tutto -ci racconta lo chef-che sin dall’ infanzia mi ha sempre coinvolto nella preparazione dei pranzi domenicali. Le devo molto, in primis il fatto di avermi tramandato la curiosità e l’ amore per questa magnifica arte”.

Al termine delle scuola alberghiera e del servizio militare ho iniziato un percorso al fianco di grandi chef, che mi hanno permesso di affinare le mie capacità, ho lavorato alla Terrazza dell’Eden di Roma con Enrico Derflingher, poi a Il Pellicano di Porto Ercole con Antonio Guida, e nel 2005 sono approdato a Capri,al ristorante L’Olivo, come junior sous chef al fianco di Oliver Gowlig. Nel 2007 diventai executive chef di cucina del neo aperto Il Riccio Restaurant & Beach Club, e da fine 2010 il mio percorso al Capri Palace si è coronato con l’incarico di executive chef dei ristoranti l’ Olivo (due stelle Michelin dal 2011) e il Riccio del Capri Palace Jumeriah. Dal 2021 anche il Burj Al Arab di Dubai mi ha offerto la possibilità di essere il loro executive chef”.

La Filosofia in cucina

La mia filosofia in cucina – ci spiega lo chef Migliaccio- si rifà a dei principi semplici e lineari:innovazione, tradizione e valorizzazione dei grandi classici della cucina locale, rispettandone i cicli stagionali. Per me è anche molto importante curare attentamente la decorazione e la presentazione dei piatti, intese come completamento estetico del gesto creativo posto alla base della cucina”.

Ambizioni future

Ci confida Migliaccio:”Al momento la mia vita è divisa tra Capri e Dubai, tra le quali cerco di creare un ponte ideale, e vorrei ringraziare gli chef de il Riccio Salvatore Elefante e dell’Olivo Riccardo Valore, cosi’come tutto il team di sala e cucina dei due ristoranti capresi.

E’ grazie al duro lavoro ed alla dedizione di ciascuno di noi che questi risultati sono possibili“.

Da provare assolutamente, come ci sottolinea lo chef, oltre al plateau e ai spaghettoni al riccio già citati per Il Riccio, i tagliolini al limone con burrata,gamberi rossi e asparagi per quanto riguarda l’Olivo.

Indirizzo ed orari:

Il Riccio:

Pranzo: 12,30 15,30 tutti i giorni

Cena: dal giovedì’ alla domenica dalle 19, 30 alle 22,30

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.