Irpiniamo food&travel chef

IrpiniAmo Food&Travel: la cucina mobile

Ai piedi dei monti del Partenio, in una valle verde e rigogliosa, tra la storicità del borgo medioevale di San Martino Valle Caudina e la nobiltà dell’atmosfera del Palazzo Ducale Pignatelli Della Leonessa risalente al 1600, lo chef Mario Carmine Solimeo presenta il nuovo menù della sua originalissima “cucina mobile” Irpiniamo Food&Travel.

Tutto inizia con un aperitivo di benvenuto presso la Cantina Santiuorio che da cinquant’anni produce vini pregiatissimi ispirandosi “ai vecchi principi di lavorazione artigianale”. Si prosegue con una visita guidata alle stanze del Palazzo situato nel centro del paese, sul Corso Vittorio Emanuele; la serata termina nel giardino della corte imbandito in perfetto stile romantico per una cena a lume di candela.

Il menù

L’ antipasto prevede una degustazione di salumi e formaggi del territorio irpino; un primo piatto di cortecce ai funghi porcini servite su una crema di patata Rosina al profumo di timo; un secondo a base di filetto di maialino nero cotto a bassa temperatura e impreziosito da un croccante di nocciole di Avella; immancabile il dessert dello chef e la frutta di stagione.

L’ annata vinicola servita in accompagnamento ad ogni singola portata è quelle del 2018. Un rosato e un fiano di una qualità sopraffina hanno l’importante compito di esaltare i sapori di eccellenze gastronomiche autoctone, tipiche della tradizione culinaria irpina.

IrpiniAmo Food&Travel: le parole dello chef

Dalla pasta fresca, il profumo rustico e inebriante del fungo, al gusto versatile del tubero dalla crosta rosata, il tenero boccone di carne e la delicata rugosità della frutta secca. Lo chef Solimeo, con oltre venti anni di esperienza maturata nel campo della ristorazione, “porta avanti concetti elementari ma mirati”, figli di una cultura popolare contadina sottolineata da una “cucina introspettiva”. “IrpiniAmo” è la sigla che vuole evidenziare l’amore che lo chef in persona nutre verso l’Irpinia e le eccellenze enogastronomiche del territorio; si tratta di un sentimento che Mario Carmine Solimeo intende trasmettere ai suoi ospiti in modo che anche essi intravedano e riconoscano quei valori che animano una esclusività sui generis. I destinatari di questa esperienza straordinaria e autentica fanno parte di un pubblico ristretto proveniente da tutto il sud Italia: circa cinquanta palati da sorprendere e far innamorare al primo assaggio.

“Le mie radici sono calabresi. Qualche anno fa mi sono avvicinato all’avellinese, una zona della Campania in cui ho ritrovato parte della mia terra di origine, dalle tradizioni alle contaminazioni popolari, i valori e le emozioni che vanno senza alcun dubbio esaltati e mai dimenticati” – afferma lo chef Solimeo.

Il progetto IrpianiAmo Food&Travel

Irpinia Amore Mio Food & Travel è un progetto dal cuore grande, che nasce da un’idea ben precisa. Quella di “utilizzare solo ingredienti locali, a km 0, per la preparazione di ogni piatto e, soprattutto, metterci l’anima nella sua realizzazione”.

The following two tabs change content below.

Felicia Mercogliano

Quando scrivo sono consapevole del gesto che sto per compiere ma non delle parole che userò. La mente si apre, i pensieri volano via, le parole arrivano a destinazione in un modo così naturale, il che mi sorprende ogni volta. Amo scrivere su carta, usare la penna, una matita, i colori. Sulla mia scrivania c’è sempre almeno un libro, la sua presenza mi sprona a fare di più e ogni volta meglio. Il contatto materiale per me è liberatorio, questo mi emoziona.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *