Pizza alla brace, una cottura innovativa in un’atmosfera da sogno

Mondragone, sul litorale domizio Pizza alla Brace lascia un segno evidente per un nuovo modo di fare pizzeria

Oggi ci troviamo sul litorale domizio, qui c’è Pizza alla Brace, un locale che si affaccia sul mare e lo tocca con le dita dei piedi, e non è un modo di dire. Qui si può gustare una pizza davvero innovativa. A raccontarcela è Emilio di Nardo, natio di Mondragone, location che ha visto nascere questo nuovo modo di fare pizzeria, lui qui lavora e gestisce la sua Pizzeria alla brace.

Pizza alla Brace, si trova, appunto a Mondragone, precisamente a Via Domiziana 565, presso il Lido Jarama.

Come è nata una novità

Emilio è cresciuto tra il settore alimentare e quello balneare, la sua famiglia aveva una salumeria ed un lido, lo stesso dove attualmente si trova la pizzeria.

Dopo il diploma parte per il Belgio, lavora come aiuto chef, ma la voglia di tornare era forte, tanto che ogni estate tornava al lido di famiglia. È stato proprio quello il punto di partenza, il fulcro della suo lavoro e con l’arrivo del suo primogenito, si è trovato a dover fare in modo che la sua attività decollasse.

La lampadina si è accesa quando con un suo collega e amico pizzaiolo hanno iniziato a sperimentare fino a creare l’idea della pizza alla brace.

Il pizzaiolo di Nardo afferma orgoglioso di sentirsi il rappresentante di un nuovo modo di mangiare e concepire la pizza, una pizza pensata per essere condivisa, con una particolare tecnica di cottura.

L’impasto è un diretto con settantadue ore di maturazione, nessun prefermento aggiunto. La cottura, invece, è quasi segreta e i forni utilizzati sono diversi da quelli tradizionali, ma possiamo dire che la pizza passa dal forno alla brace e viceversa in diverse fasi ed acquista croccantezza e tutti gli aromi che la rendono unica.

I sapori e l’atmosfera sul mare

L’obiettivo di Emilio è quello di non allontanarsi dalla tradizione, ma di innovare col nuovo metodo di cottura, con gli abbinamenti e i diversi topping: il suo menù è ricco di sapori classici, ma sempre affiancati ad abbinamenti gourmet.

I formati essenzialmente sono due: brace intera 60×40 cm, misura per quattro/cinque persone e la mezza brace 30×40 cm, invece, giusta per due persone.
Con il formato brace intera si possono scegliere fino a quattro gusti, ovviamente, due nella mezza brace.

Il padrone di casa ci rivela che la scelta delle materie prime nasce, innanzitutto, dalla fiducia nei suoi fornitori locali ed in altri casi, è lui stesso a recarsi sul posto per toccare con mano gli strumenti di lavoro, esempio i prodotti ortofrutticoli e quelli ittici.

La cornice che va ad arricchire i sapori e i profumi è sicuramente la location, da Pizza alla Brace si può gustare in compagnia la propria pizza sotto i gazebo in legno, direttamente con i piedi nella sabbia. Noi l’abbiamo provato ed è un’esperienza veramente particolare, specie col fresco delle sere d’estate.

Il locale, munito anche di sale interne, è aperto tutto l’anno e nei periodi da settembre a marzo, il sabato e domenica anche a pranzo. Ci confessa Emilio che alcuni clienti preferiscono l’esterno anche con le temperature autunnali e invernali.

I buoni propositi

Il sogno più grande di Emilio di Nardo è quello di far crescere il suo marchio e la sua idea, di portarla in giro il più possibile e fare nuove aperture.
Infatti, nel frattempo non è stato con le mani in mano ed è riuscito ad aprire un secondo punto vendita a Livorno e felice ci conferma che ad oggi è una delle pizzerie più note della zona.
Conclude l’intervista affermando che due anni di Covid hanno molto frenato questi tentativi di espansione commerciale, ma sa bene che, nonostante tutto, ce la metterà tutta per raggiungere i suoi obiettivi.

Pizza alla Brace

via Domiziana 565, Mondragone (CE) Lido Jarama
333 329 9515

The following two tabs change content below.
classe 1992, architetto e artista, leggo, scrivo, dipingo e progetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *