Un territorio incontaminato, una grande passione e l’amore per la propria terra sono gli elementi che hanno dato vita all’Azienda vitivinicola di Luigi Maffini.

Nel cuore del Cilento, un territorio in provincia di Salerno, nasce l’azienda vitivinicola di Luigi Maffini. Si tratta di una realtà giovane e intraprendente, ma con alle spalle già cinquanta anni di produzione. L’azienda è diretta da Luigi Maffini, laureato in Scienze agrarie e specializzato in Scienze viticole ed enologiche presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II e da sua moglie Raffaella Gallo, laureata in Scienze agrarie presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

L’azienda Luigi Maffini

Questa realtà imprenditoriale muove i primi passi agli inizi degli anni ’70 quando si dà vita al primo vigneto, da cui venne, in breve tempo, la prima vendemmia. La storia di questa azienda nasce quasi per gioco e per gustare il vino in famiglia e tra gli amici. Ma nel 1996, con il Kratos, la produzione inizia ad acquistare un aspetto differente e a diventare una sfida imprenditoriale, in cui si rappresentava la genuinità di un territorio pressoché incontaminato. Attualmente i vini di Luigi Maffini provengono dalle uve di due vigneti e sono il frutto di una produzione che si basa sul rispetto dei principi dell’agricoltura biologica.

I vigneti

I vigneti dell’azienda Maffini, con le loro oltre 50000 viti, sono due: quello storico di Castellabate vicino al mare e quello di Giungano in collina. Nel vigneto di Castellabate, ubicato in località Cenito, si produce Fiano e Aglianico. Dall’impianto del Fiano del 1972 nasce il Passito e il Kratos, dagli altri più recenti nasce anche il Cenito. A Giungano, un piccolo comune del Cilento, in località Denazzano, si produce il Fiano per la produzione del Pietraincatenata e l’Aglianico per la produzione del Kleos ed in parte per il Denazzano.

I vini Maffini

Nella produzione Maffini si annoverano sei etichette di vini. Tra questi troviamo il Cenito, il Pietraincatenata e il Kleos, ma anche il Kratos – Igt Paestum Fiano, un vino dal colore giallo paglierino intenso, che ricorda al naso la frutta esotica e si presenta al palato per il suo sapore morbido ed equilibrato. Il Denazzano Igt Paestum è invece un rosato che ricorda delicati frutti rossi accompagnati da sentori floreali di rose. Si presenta al palato con una buona acidità ed una notevole persistenza. Il Passito Igt Paestum è un Fiano dal colore oro brillante, che ricorda il profumo di fichi secchi e uva appassita. Il suo sapore dolce e persistente si presenta con lungo finale di nocciola tostata, datteri ed albicocche secche.

Luigi Maffini

CENITO Doc Cilento Aglianico

Il Cenito Doc Cilento è un vino 100% Aglianico, la cui vinificazione dura per 10-15 giorni in fermentini di acciaio inox ad una temperatura di fermentazione 25°c. L’affinamento si realizza in barriques di rovere nuove e di primo passaggio per 18 mesi. Questo vino si presenta di colore rosso rubino intenso e al naso evoca note di ribes, more e cacao. Al palato è denso con una struttura tannica morbida e ha un finale lungo con sentori di spezie, nocciola tostata e liquirizia.

PIETRAINCATENATA Doc Cilento Fiano

Il Pietraincatenata Doc Cilento è un vino 100% Fiano. La vinificazione avviene con pressatura soffice delle uve seguita da fermentazione a temperatura controllata in barriques nuove. La temperatura di fermentazione è tra i 16° e 18°c, mentre l’affinamento avviene in barriques per circa 4 mesi. Questo vino si presenta di colore giallo oro e al palato morbido e denso. Al naso emana un odore complesso di frutta esotica, canditi e albicocche secche. Il suo finale lungo ricorda eleganti note di mandorla tostata, menta e fiori di campo.

KLEOS Igt Paestum Aglianico

Il Kleos Igt Paestum è prodotto da uve 100% Aglianico, la cui vinificazione dura 6 giorni in fermentini di acciaio inox ad una temperatura di fermentazione di 25°c. L’affinamento avviene in barriques di rovere di II e III passaggio. Alla vista questo vino appare di colore rosso rubino con riflessi violacei. L’odore ricorda le ciliegie e la confettura di ribes. Il gusto, invece, è morbido con note speziate ed un finale fresco e persistente.

The following two tabs change content below.

Amalia Vingione

Amalia Vingione è laureata in Lettere Moderne presso l’Università Federico II di Napoli e presso lo stesso Ateneo consegue la laurea specialistica in Filologia Moderna con indirizzo in Italianistica. Consegue un Master in Editoria e Comunicazione presso il Centro di Formazione Comunika di Roma. Attualmente lavora come Editor e Copywriter per diverse Case editrici e Giornali e si occupa di Comunicazione per enti e associazioni.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *