Lisbona con gusto: sua maestà il bacalhau (ma non solo)

Città dai mille colori e dai mille sapori, Lisbona è tanto grande quanto stretta. La capitale portoghese si alterna tra dedali di viuzze anguste e improvvisi spazi ampi. Non è difficile sbucare in una piazza enorme dopo aver percorso a passo d’uomo una stradina in pieno centro. Ma Lisbona è nota anche per il buon cibo: partiamo dal piatto simbolo del Portogallo, sua maestà il baccalà.

lisbona-panorama
Lisbona è la capitale più a occidente d’Europa e terra di grandi navigatori

Baccalà per tutti i gusti

Il baccalà è il piatto simbolo di Lisbona e lo si trova ovunque cucinato in tanti modi, ma quello più conosciuto è sotto forma di pasteis de bacalhau. Principalmente lo si prepara come crocchette o polpette fritte nell’olio e dalle dimensioni generose. L’interno è composto da polpa di baccalà, patate, uova, sale e pepe, prezzemolo. Da provare quelle dei punti vendita di Casa portuguesa, attiva dal 2015 e che in pochi anni è riuscita a imporsi tra le mete gastronomiche preferite dai turisti. Le loro crocchette di baccalà si distinguono per lo squisito formaggio filante di pecora Serra da Estrela che le rende ancora più buone. Inoltre, alcuni dei punti vendita di Casa portuguesa c’è il laboratorio a vista dove è possibile vedere la preparazione al momento.

Da buona tradizione gastronomica tipica delle città dall’anima marinara, il punto forte di Lisbona sono i piatti a base di pesce. Non solo baccalà, ma pure le sardinhas sono molto apprezzate sia dalla gente del posto che dai visitatori. Sparsi per la capitale vi sono negozi coloratissimi che vendono centinaia di tipi diversi di sardine: in aceto e limone, ai peperoni, al pomodoro ecc. Questi negozi così come le confezioni sono una gioia per gli occhi (ed anche una gustosa idea souvenir per gli amici).  Anche in questo caso a farla da padrone è una catena di negozi, la “O mundo fantástico da sardinha portuguesa” dell’azienda Comur.

Lisbona e le altre eccellenze

Altro simbolo della cucina portoghese e che si ritrova ad ogni passo per le strade di Lisbona sono i pasteis de nata. Si tratta di tortini di pasta sfoglia ripieni di crema e, secondo la tradizione, creati in origine dai monaci del Monastero dos Jeronimos (di cui si consiglia caldamente la visita e dove sono conservate le spoglie di Vasco da Gama).

Da notare che i pasteis de nata comuni sono diversi dagli originali pasteis de Belem poiché i secondi sono quelli preparati esclusivamente dall’Oficina do Segredo, situata nella Fábrica dos Pastéis di Belem, che detiene la “ricetta segreta” di questi buonissimi pasticcini. Oltre al Monastero, nella zona di Belem sorgono la famosa Torre di Belem e Padrao dos Descobrimentos, quest’ultimo imponente monumento dedicato ai viaggiatori del mare e al contributo che le loro imprese hanno apportato all’umanità.

Da buona tradizione iberica al Portogallo non manca l’eccellenza in cantina. Il paese vanta un’ottima produzione vitivinicola che abbraccia gran parte del territorio nazionale. La coltivazione della vite risalirebbe addirittura ai cartaginesi, poi ampliata dagli antichi romani. Celeberrimo il Porto che richiede prima della messa in vendita un processo di produzione che dura diversi anni (se non decenni!). Il nome di questo noto vino portoghese rimanda al suo territorio così come il vino Madeira, in omaggio all’omonima isola portoghese immersa nell’Atlantico.  

Le principali attrazioni della capitale

La città è “tagliata” in due dal fiume Tago ma la maggior parte delle attrazioni si trova sulla sponda nord e quasi sicuramente è solo questa che visiterete. Le due parti di Lisbona sono collegate da altrettanti grandi ponti: da vedere assolutamente il Ponte 25 de Abril che, come impatto visivo, ricorda quello più famoso di Manhattan. La prima tappa consigliata per cominciare un classico tour del centro cittadino è la splendida Praça do Comércio, incastonata tra il fiume Tago e l’Arco da Rua Augusta. Attraversando l’Arco si percorre l’omonima Rua Augusta piena zeppa di negozietti, ristoranti, artisti di strada e punti vendita delle più note marche internazionali di abbigliamento e non solo. A metà strada circa, svoltando a sinistra, ci si imbatte nell’Elevador de Santa Justa, un ascensore di ferro battuto in stile Art Nouveau risalente agli anni a cavallo tra il XIX e il XX secolo.     

lisbona-piazza-del-commercio
Piazza del Commercio vista dall’Arco di Rua Augusta

Alla fine di Rua Augusta si ritroveranno da un lato Praça do Rossio e poco distante Praça da Figueira. Sempre in zona, prima di arrivare a Rossio, vi è il Convento do Carmo, ex edificio religioso in stile gotico noto per l’assenza del soffitto dovuta al terribile terremoto del 1755. Da Figueira è possibile prendere il bus che conduce direttamente all’ingresso del complesso del Castello di São Jorge da dove ammirare la bellezza di Lisbona dall’alto. Impossibile poi, durante questa visita in centro città, non imbattersi nel classico tram n. 28 di colore giallo, attrazione simbolica che, tra l’altro, passa proprio davanti alla bellissima Cattedrale di Lisbona (Sé de Lisboa).

Lisbona e dintorni: Sintra

Se non bastano le meraviglie di Lisbona, tramite la fitta rete di mezzi pubblici cittadina (metro, tram, bus, treni) è possibile visitare, anche tutte nello stesso giorno con un po’ di fortuna, le città di Sintra e Cascais e infine Cabo da Roca, semplicemente il punto geografico più a occidente della piattaforma continentale europea (gli antichi credevano che oltre vi fosse la fine del mondo).    

La bellezza di Sintra è tale da essere stata riconosciuta dall’Unesco come patrimonio dell’umanità. La città, oltre che per le stradine colorate e le botteghe artigianali, è nota per il Palacio da Pena, famoso per i suoi colori (in realtà non proprio “sgargianti” come si vede nel web). A pochi minuti a piedi dal centro di Sintra si raggiunge poi un altro palazzo decisamente meritevole di visita, cioè Quinta de Regaleira, conosciuto per il misterioso Pozzo Iniziatico. Quest’ultimo, nascosto all’esterno da una copertura in pietra e vegetazione, impressiona dall’alto per la profondità (quasi 30 metri) e dovrebbe rappresentare nella singolare architettura i nove gironi dell’inferno dantesco.

Lisbona e dintorni: Cascais e Cabo da Roca

Cascais è una graziosa cittadina situata sulla sponda atlantica del Portogallo, facilmente raggiungibile da Lisbona grazie ad un treno dedicato che parte dal capolinea della linea verde della metro (Cais do Sodré). È la meta ideale per una passeggiata in tutta tranquillità tra negozietti e street food, senza contare giostre e una bella ruota panoramica a suggellare degli scorci mozzafiato. Cabo da Roca (nel comune di Sintra) si presenta ai visitatori come un luogo sospeso nel tempo con suggestive scogliere immerse tra prati verdeggianti. Il sito ospita un faro, gioia degli amanti della fotografia, e diverse specie animali.   

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *